Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

La Spagna torna al voto, Pedro Sanchez convoca le elezioni per il 28 aprile | L’Huffington Post

Elezioni anticipate in Spagna. Era inevitabile, dopo la bocciatura della manovra di Pedro Sanchez, leader socialista al Governo dal 2 giugno 2018. La Spagna torna al voto il 28 aprile per scegliere il nuovo Parlamento. La legge di bilancio era stata respinta con i voti dei partiti di centrodestra Pp e Ciudadanos e degli indipendentisti catalani.Una crisi annunciata, dopo il rifiuto dell’esecutivo socialista minoritario di negoziare l’autodeterminazione della Catalogna e “l’ingerenza politica nel processo giudiziario” contro i 12 leader indipendentisti davanti al Tribunale Supremo, ha riconosciuto la portavoce socialista alla Camera, Adriana Lastra. Inutili i tentativi del Psoe, di Podemos e dei nazionalisti baschi del PNV di salvare l’iter della legge di bilancio, sbarrato sul nascere da 6 emendamenti (presentati da Erc, PdeCat, oltre che dal Pp, Ciudadanos, Foro Asturias e Coalición Canaria), approvati con 191 sì, 158 no e una astensione. Il governo socialista minoritario non è riuscito a coagulare la maggioranza sulla Finanziaria “più sociale della democrazia”, come l’ha difesa la ministra delle Finanze, Maria Jesus Montero.Restano carta straccia l’aumento della spesa sociale, quello delle pensioni, il salario minimo interprofessionale a 900 euro e il piano da 3 miliardi per il lavoro giovanile. Neanche l’aumento del 52% degli investimenti in Catalogna (pari a oltre 2 miliardi) è bastato a persuadere gli indipendentisti. “Si sono uniti nel voto al blocco di destra che chiede il 155”, ovvero il commissariamento sine die della Catalogna, “per non fare avanzare il Paese”, ha recriminato Montero.La concomitanza del voto sulla Finanziaria con l’inizio del processo ai 12 dirigenti catalani ha alterato i piani del resiliente Pedro Sanchez di rimanere al governo fino al prossimo autunno, con soli 84 deputati su 350, superando il voto europeo, regionale e municipale del 26 maggio.

Sorgente: La Spagna torna al voto, Pedro Sanchez convoca le elezioni per il 28 aprile | L’Huffington Post

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing