Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Campobasso: la cattura di un evaso. Le modalità di ingaggio dei secondini. – Osservatorio Repressione

Oggi pomeriggio, 30 gennaio, un uomo tenta di evadere dal carcere di Campobasso. Viene fermato dalla penitenziaria. Da notare la modalità di fermo con tanto di calci e pistola puntata alla testa. Tre agenti contro una persona. L’agente con la pistola è stato più volte richiamato e fermato dal suo collega perché altrimenti sarebbe andato giù pesante. Se non è questo uno stato di polizia! Ogni commento è superfluo.

*************

Detenuto tenta di evadere dal carcere di Campobasso. Antigone: “stigmatizzabile il comportamento di un agente. Bene l’iniziativa del Capo Dap”

“L’episodio accaduto fuori dal carcere di Campobasso è quanto mai grave e stigmatizzabile. Apprezziamo l’iniziativa del Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria che prontamente ha avviato gli accertamenti necessari sul fatto e un’eventuale azione disciplinare nei confronti dell’agente della polizia penitenziaria coinvolto”.
A dirlo è Patrizio Gonnella, presidente di Antigone, a seguito di quanto avvenuto ieri nel capoluogo molisano. Al rientro da una visita medica in ospedale un detenuto ha provato ad evadere. Prontamente raggiunto da alcuni agenti di polizia penitenziaria è stato fermato.
Tuttavia, benché l’uomo pare fosse disarmato e non opponesse alcuna resistenza, al momento del fermo uno dei poliziotti intervenuti ha estratto la pistola di ordinanza e, caricatala, ha puntato la stessa più volte al volto del detenuto, mentre i colleghi tentavano di riportarlo alla calma.
Le immagini di questo episodio sono state immortalate in un video amatoriale.

A questo link la scheda del nostro Osservatorio che offre maggiori informazioni sulla situazione del carcere di Campobasso.

Andrea Oleandri
Ufficio Stampa Associazione Antigone

Sorgente: Campobasso: la cattura di un evaso. Le modalità di ingaggio dei secondini. – Osservatorio Repressione

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.