Tav, le “madamin” verso il voto: il marchio dell’“Onda” depositato al Ministero

27 Gennaio 2019 0 By ken sharo

Svolta, con “giallo”, sul fronte della Tav. Lo scorso 11 gennaio, presso il database dei marchi del ministero dello Sviluppo economico, è stato depositato il simbolo “L’’Onda”, (cerchio arancione contenente una scritta bianca con caratteri che riproducono la forma di un’onda) a nome di Patrizia Ghiazza, una delle sette promotrici di “Sì, Torino va avanti”, la comunità pro-Tav scesa in piazza per chiedere il completamento dei lavori dell’alta velocità Torino-Lione.LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI SU MSNUna mossa inattesa, da parte delle “madamin”: sempre che si tratti di un’iniziativa collettiva. «Chi lo sa… ora non posso dare delle risposte», risponde Patrizia Ghiazza a chi le domanda se l’iniziativa prelude alla nascita di un partito. Tra l’altro, l’arancione dell’Onda rimanda anche al colore che le sette “madamin” hanno scelto per la manifestazione del 10 novembre a Torino, poi replicata con successo anche il 12 gennaio in Piazza Castello: un flash mob volutamente senza simboli di partito, che però ha visto la partecipazione di esponenti dei più variegati schieramenti politici, dalla Lega al Partito democratico. A proposito di apparentamenti politici, la co-fondatrice di “Sì, Torino va avanti” ci scherza su: «Per la stampa ogni giorno siamo “fidanzate” con qualcuno… io dico sempre che ho un unico marito, lì mi fermo». E non si sbilancia nemmeno quando le viene chiesto se “L’Onda” sarà in corsa per le regionali piemontesi in calendario quest’anno: «Non posso dirlo ora». Battute a parte, ora si tratta di capire se la decisione di depositare il simbolo è condivisa o se è un’iniziativa personale della stessa Ghiazza. E perchè.

Sorgente: Tav, le “madamin” verso il voto: il marchio dell’“Onda” depositato al Ministero

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •