Ferrovia dei due mari, uno studio per capire se è fattibile

3 Gennaio 2019 0 By ken sharo

Ascoli, 3 gennaio 2019 – La Ferrovia dei due Mari, cavallo di battaglia di Italia Nostra ormai da molti anni, arriva sul tavolo del Governo. La parlamentare ascolana del Movimento Cinque Stelle, Rachele Silvestri, ha infatti presentato un ordine del giorno che è stato accolto nella legge di bilancio. Un atto che prevede un preciso impegno del Governo a valutare “l’opportunità di intraprendere opportune iniziative affinché venga elaborato, anche con il coinvolgimento di Ferrovie dello Stato, uno studio di fattibilità con un’analisi costi-benefici finalizzato a verificare la possibilità di realizzare, utilizzando anche i tratti ferroviari già esistenti nel territorio romano e reatino, una linea ferroviaria che partendo dal territorio piceno lo colleghi a Roma”. La deputata Cinque Stelle ha ricordato l’impegno di Italia Nostra, ringraziando l’associazione per quanto fatto su questo tema che va avanti da più di un secolo: una tratta che unirebbe Ascoli alla capitale e in generale avvicinerebbe il litorale adriatico con quello tirrenico, riducendo i tempi di percorrenza via treno che al momento sono esagerati. Su questo punto il consigliere comunale Giacomo Manni ha detto che “occorrono sette ore per arrivare a Roma in treno: la cosa più semplice è fare uno studio di fattibilità per questa ferrovia che sarà il primo passo per avere dei documenti su cui poi avviare un ragionamento politico”.Rachele Silvestri ha aggiunto alcune considerazioni sulla situazione infrastrutturale del Piceno e del sud delle Marche : “Abbiamo sensibilizzato il presidente della commissione infrastrutture del Senato, che è marchigiano. Inoltre, presto avrò un incontro con alcuni dirigenti di Fsi per parlare delle tratte Frecciabianca e della differenza di trattamento tra nord e sud delle Marche”. In tutto questo c’è anche l’idea di ospitare ad Ascoli il sottosegretario Siri, per fargli conoscere la situazione del Piceno sul fronte infrastrutturale. Che porta anche qualche critica alla Regione, per voce del consigliere Massimo Tamburri: “Con il senatore Fede sono andato in Regione per avere un quadro della situazione infrastrutturale: vogliamo contrastare questo atteggiamento che fa figli e figliastri tra centro e periferia: noi in tutti i settori siamo trattati diversamente, con meno fondi e investimenti. Questa ferrovia sarebbe un’opera importante anche per facilitare i flussi turistici dalla capitale verso le nostre zone”.

Sorgente: Ferrovia dei due mari, uno studio per capire se è fattibile

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •