Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Risparmio: l’internet banking la usa un europeo su due. In Italia solo il 31% – il sole 24 ore

Che sia da pc o da smartphone Eurostat non lo dice. Ma i dati raccolti dall’istituto europeo di statistica mostrano come nel 2017 il 51% dei cittadini Ue ha utilizzato la rete per effettuare operazioni bancarie. La nazione in cui questa pratica è più diffusa è la Norvegia, dove il 92% dei cittadini tra i 16 ed i 74 anni utilizza l’Internet banking. All’estremo opposto ecco il Montenegro, dove non si va oltre il 4%. L’Italia? Arranca nelle ultime posizioni, visto che solo uno su tre sceglie la banca digitale. 

Per festeggiare la nascita del canale del Sole 24 Ore dedicato al risparmio noi di Info Data abbiamo analizzato i dati a livello regionale relativi all’internet banking.

 

 

L’infografica va letta come se fosse la classifica di un campionato di calcio, in questo caso a 34 squadre. Già, perché Eurostat ha censito anche Paesi che non fanno parte dell’Unione europea. I colori delle mappe delle nazioni indicano l’andamento nel corso degli ultimi cinque anni: più la tonalità è scura, maggiore è stato l’incremento dell’uso dell’Internet banking.

 

L’aumento maggiore, pari a 16 punti percentuali, si è registrato in Repubblica Ceca, dove si è passati da un 41% di utilizzo del 2013 al 57% censito da Eurostat lo scorso anno. Il dato peggiore, invece, in Bulgaria, ferma da cinque anni al 5%. Il nostro Paese ha visto invece un aumento nell’utilizzo dell’Internet banking pari a 9 punti percentuali negli ultimi cinque anni.

 

Eurostat fornisce i dati relativo all’utilizzo della banca digitale anche a livello regionale. Numeri che consentono di realizzare una mappa più dettagliata del ricorso a questa tecnologia.

 

 

Il colpo d’occhio è di quelli impietosi: l’Europa è spezzata in due. Da un lato i Paesi in arancione, dove l’utilizzo è inferiore alla media. Dall’altro quelli colorati di azzurro, dove invece l’impiego delle banche digitali è più comune rispetto al dato continentale. Il filtro in alto a sinistra permette lo zoom su un singolo Paese.

 

E se appunto ci si concentra sull’Italia si scopre che, se già il dato medio nazionale è inferiore a quello continentale, all’interno del Paese ci sono profonde differenze. Con una netta separazione tra un Nord con valori più alti, per quanto comunque inferiori alla media continentale, e un Sud che trascina verso il basso l’intera nazione.

 

Il record positivo dell’utilizzo dell’Internet banking spetta alla Valle d’Aosta, dove il 41% dei residenti sceglie gli sportelli bancari digitali. Record negativo invece in Calabria, dove solo il 16% dei residenti utilizza questo servizio. Un ulteriore gap da colmare prima di affrontare quello che ci separa dal resto d’Europa.

Sorgente: ilsole24ore.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing