Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Milik, il racconto della rapina choc: «Parlavano solo con le pistole» | Il Mattino

Milik, il racconto della rapina choc:

«Ci stavano aspettando e parlavano solo con le pistole»ARTICOLI CORRELATIDa Zalayeta a Milik: la lunga lista delle rapine ai calciatori del Napoli Rapina a Milik, Bruscolotti: ai miei tempi i giocatori erano considerati…

Milik rapinato, le scuse dei tifosi: «Arek, loro non sono… Milik rapinato pistola in faccia, le scuse dei napoletani Napoli choc, rapinato Milik: pistola in faccia per il Rolex Napoli,

Milik scherza sulla rapina: «È stata una notte quasi… Da Zalayeta a Milik: la lunga lista delle rapine ai calciatori del Napoli Rapina a Milik, Bruscolotti: ai miei tempi i giocatori erano considerati… Milik rapinato, le scuse dei tifosi: «Arek, loro non sono… Milik rapinato pistola in faccia, le scuse dei napoletani Napoli choc, rapinato Milik: pistola in faccia per il Rolexdi Giuseppe Crimaldi3143Una notte da incubo dopo la gioia sul campo. Difficilmente Arkadiusz Milik dimenticherà la serata di mercoledì, non solo e non tanto per la vittoria sul Liverpool in Champions. Il bomber polacco è stato rapinato del Rolex mentre si accingeva a rientrare a casa, a Varcaturo. Due banditi a volto coperto gli hanno sottratto il Rolex che aveva al polso, dopo avergli puntato la pistola in faccia. Trenta secondi di puro terrore.L’AGGRESSIONEVia Ripuaria, mezzanotte e venticinque. Siamo nel territorio del Comune di Giugliano, lungo un tragitto poco illuminato e a quell’ora semideserto. Mezz’ora prima Milik ha varcato i cancelli di uscita del San Paolo a bordo della sua Audi Q5 nera; al volante c’è la sua fidanzata Jessica, lui siede sul lato anteriore destro. È stanco per la prova fisica sostenuta, ma felice per la vittoria degli azzurri. Nulla può immaginare di quello che sta per accadere. E invece. E invece proprio mentre la coppia si preparava ad azionare il telecomando di apertura del cancello elettrico di casa, ecco spuntare dal buio due uomini. Viaggiano su uno scooterone, e il soggetto che siede alle spalle del conducente impugna già un’arma. Una pistola. La canna viene puntata al volto del polacco. «Non so indicare né il modello né il numero di targa – riferirà il calciatore formalizzando ieri mattina la sua denuncia ai carabinieri della stazione di Varcaturo – Entrambi erano travisati, avevano i caschi integrali calati sul volto».

Sorgente: Milik, il racconto della rapina choc: «Parlavano solo con le pistole» | Il Mattino

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing