Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Giacarta, aereo precipita in mare dopo il decollo: a bordo 188 persone

Il Boeing 737 MAX 8 della compagnia Lion Air, precipitato in mare poco dopo il decollo dall’aeroporto di Giacarta, aveva solamente due mesi di vita e aveva completato appena 800 ore di volo. Lo ha riferito Soerjanto Tjahjono, capo del Comitato sicurezza dell’Aviazione nazionale indonesiana. Sul Boeing precipitato in mare si trovavano 188 persone, tra passeggeri e membri dell’equipaggio.

L’amministratore delegato della Lion Air, Edward Sait, ha reso noto che l’aereo precipitato era stato controllato domenica notte per un problema tecnico. Lo riporta il quotidiano britannico Guardian. Il velivolo, un Boeing 737 Max 8, era in viaggio da Denpasar a Giacarta il giorno prima della tragedia quando i piloti hanno scoperto il problema. L’aereo è stato poi controllato dai tecnici – che hanno dato il disco verde, ha sottolineato Sait – ed è decollato stamane alla volta di Pangkal Pinan, la principale città sull’isola di Bangka, dove però non è mai arrivato.

Ma ora emerge che il pilota del Boeing aveva chiesto alla torre di controllo di poter fare ritorno all’aeroporto di Giacarta a causa di un guasto tecnico non precisato. Lo ha riferito l’amministratore delegato della compagnia, Edward Sirait. «Il nostro pilota ha operato secondo le procedure e quando ha visto un problema ha chiesto di tornare alla base, ma sappiamo come è finita».

 

Le condizioni meteorologiche erano sicure, quando il Boeing della compagnia low cost indonesiana Lion Air è precipitato in mare poco dopo il decollo da Giacarta. Lo hanno riferito le autorità indonesiane. «C’era un pò di nuvolosità, ma nulla che potesse mettere in pericolo il volo», ha detto Dwikorita Karnawati, direttrice dell’Agenzia meteorologica indonesiana.

L’agenzia indonesiana per la gestione dei disastri Bnpb ha pubblicato su Twitter foto di detriti tra cui smartphone, libri, borse e parti della fusoliera dell’aereo raccolti dalle navi di ricerca e soccorso che si sono riversate nell’area. La Bnpb ha specificato che sul volo c’erano 181 passeggeri, tra cui tre bambini, e sette membri dell’equipaggio. La tv indonesiana trasmette immagini di una chiazza, di una lunga chiazza di benzina e un campo di detriti in mare.

Sorgente: ilmessaggero.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing