Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

La Russia ha rifiutato di accettare una delegazione di politici provenienti da Israele – controinformazione.info

Si è appreso che Israele voleva di inviare in Russia una delegazione di politici israeliani, tra cui il primo ministro Benjamin Netanyahu e il ministro della Difesa Avigdor Lieberman per discutere l’incidente con l’abbattimento dell’aereo russo IL-20. Tuttavia, Mosca ha respinto tale proposta. Questo è stato riportato dall’agenzia Interfax con riferimento al quotidiano israeliano Haaretz.

Inizialmente, Israele aveva in programma di inviare una delegazione a Mosca, che sarebbe stata guidata dal capo del Consiglio di sicurezza nazionale Meir Ben-Shabat. La delegazione doveva includere rappresentanti dell’IDF e del suo stato maggiore generale. Allo stesso tempo, è stata considerata la possibilità di far arrivare a Mosca Netanyahu o Lieberman.

Tuttavia, la Russia ha preferito che “i contatti rimanessero a livello professionale” tra i comandanti dell’Air Force, scrive Haaretz . Il 25 settembre Netanyahu è andato all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite , dove incontrerà il presidente degli Stati Uniti Donald Trump . L’argomento principale della conversazione potrebbe essere la situazione in Siria e le relazioni con la Russia, sostiene il quotidiano.

Israele ha dichiarato la propria disponibilità a distruggere gli S-300 siriani

Il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman, in aprile 2018 aveva avvertito che Israele distruggerà gli S-300, se questi vengono utilizzati contro le forze armate di Israele: “Per noi è importante che le armi difensive che i russi trasferiscono in Siria, non vengano utilizzate contro di noi” Lieberman ha indicato che altrimenti Israele avrebbe risposto. “Se qualcuno spara al nostro aereo, noi lo distruggeremo”, aveva commentato Lieberman circa le possibili consegne della difesa aerea russa a Damasco.

Il 24 settembre, una conversazione telefonica ha avuto luogo tra Netanyahu e il presidente russo Vladimir Putin su iniziativa della parte israeliana. I leader dei due paesi hanno discusso, tra le altre cose, del disastro di Il-20. Il 20 settembre, il comandante dell’Aeronautica israeliana, il maggiore generale Amikam Norkin, è arrivato a Mosca e ha presentato un rapporto sullo schianto dell’aereo russo.

L’aereo da ricognizione russo Il-20 è stato abbattuto in Siria nella notte del 18 settembre, 15 militari sono stati uccisi. La Russia ha detto che l’aereo israeliano, il caccia bombardiere F-16, sotto la copertura dell’IL-20, ha messo l’aereo russo sotto l’attacco dai mezzi di difesa aerea siriani. L’esercito israeliano accusa Hezbollah e l’Iran dell’incidente e sostiene che la responsabilità è da attribuire a questi ultimi.
La Russia ha respinto come falsa la versione israeliana dell’accaduto ed ha accusato l’aviazione di Israele di aver agito in maniera irresponsabile e criminale.

Postazione S-300 in Siria

Pochi giorni dopo la tragedia si è appreso che la Russia avrebbe fornito alla Siria sistemi missilistici antiaerei Siria S-300 e che lo spazio aereo di buona parte della Siria, incluso il Libano e il Mediterraneo orientale, veniva interdetto a qualsiasi aereomobile ed unità navale straniera (leggi israeliana o della coalizione USA).

La decisione russa ha fatto salire la tensione a livelli massimi con le autorità di Israele e con gli USA che, tramite l’assessore alla sicurezza Iohn Bolton, hanno criticato tale misura come “un gran errore e destinata ad aumentare la tensione nella regione”.

Nota: Dalle reazioni di Israele e degli USA, si nota che la decisione di Putin di fornire mezzi di difesa sofisticati alla Siria ha colto nel segno. Israele e gli USA si ritenevano in diritto di bombardare le installazioni siriane ogni qual volta lo ritenessero opportuno. Tuttavia la decisione russa di fornire i missili e apparati di guerra elettronica per l’accecamento degli aerei nemici, rende molto difficile, per gli aerei sionisti e anglo americani, lo scorazzare nei cieli della Siria impunemente.

Sorgente: La Russia ha rifiutato di accettare una delegazione di politici provenienti da Israele – controinformazione.info

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing