Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Fenati cacciato dal team

Prima la squalifica per 2 gare, poi la rescissione del contratto. Dopo la sanzione decisa dalla Federazione nei confronti del pilota Romano Fenati – in seguito alla folle azione di cui è stato protagonista nel corso della gara di Moto2 del Gp di San Marino (dopo un contatto con Stefano Manzi del ‘Forward Racing Team’, il pilota marchigiano lo ha avvicinato su un rettilineo, in accelerazione, avvicinandosi alla moto del rivale e tirandogli la leva del freno), il suo team decide di interrompere il rapporto con il pilota.RESCISSIONE TEAM – “Ecco. Adesso possiamo comunicare che il ‘Marinelli Snipers Team’ rescinde il contratto con il pilota Romano Fenati per il suo comportamento antisportivo, inqualificabile, pericoloso e dannoso per l’immagine di tutti” spiega il team di cui Fenati è stato pilota da due stagioni in Moto2. “Con estremo rammarico, dobbiamo constatare che il suo gesto irresponsabile abbia messo in pericolo la vita di un altro pilota e non possa essere scusato in alcun modo. Il pilota, da questo momento, non parteciperà mai più ad una gara con il ‘Marinelli Snipers Team’ – si legge nel comunicato -. Il team, la Marinelli Cucine stessa, la Rivacold, tutti gli altri sponsor della squadra e tutto il gruppo di persone che lo ha sempre appoggiato si scusano con tutti i tifosi del Motociclismo mondiale”.MV AGUSTA – “Questa è stata la cosa peggiore e più triste che abbia mai visto in una gara motociclistica. I veri sportivi non si comporterebbero mai in questo modo. Se fossi la Dorna lo escluderei dalle corse mondiali” ha detto il patron di Mv Agusta, Giovanni Castiglioni, in un post su Instagram che, di fatto, chiude la porta alla futura avventura di Fenati in MV Agusta, pronta al ritorno nel Motomondiale. Il contratto già siglato il 27 agosto scorso per il prossimo anno con il Team Forward potrebbe non iniziare mai. “Per quanto riguarda il suo contratto per una futura posizione come pilota della MV Agusta in Moto 2, mi opporrò in ogni modo per fermarlo. Non succederà, non rappresenta i veri valori della nostra azienda”.

MANZI – Dopo la gara, intervistato da ‘gpone.com’, Manzi ha spiegato che il gesto di Fenati non è perdonabile. “Si fatica a perdonare una sportellata, figuriamoci un gesto del genere, nel quale un avversario prova ad ammazzare un rivale a oltre 200 all’ora, tirandogli la leva del freno – ha detto Manzi -. Non è un gesto perdonabile. Inoltre, la caduta arrivata dopo il nostro contatto è causata dalla scarsa concentrazione che mi era rimasta, sempre a causa del contatto precedente. Io con Romano ho chiuso”.

Quanto alla squalifica del marchigiano, Manzi ha commentato: “Non mi sembra giusta la decisione: un gesto del genere non deve mai essere commesso e nemmeno deve essere pensato – ha evidenziato – questa mossa è pericolosa e mette a severo rischio la vita degli altri piloti. Il suo è stato un gesto molto pericoloso, anti sportivo, che non ci si aspetterebbe da nessuno. Inoltre, nella curva dopo sono caduto, Romano ha rallentato e ha esultato, non so per quale motivo lo abbia fatto”.

Sorgente: Fenati cacciato dal team

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing