Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

UNA FALLA NEL SISTEMA ISRAELE-Samantha Sam Comizzoli

Buongiorno Palestina e resto del mondo occupato dal mostro sionista israeliano.
(articolo per lo 0,1% degli italiani)



Ieri mattina gli israeliani hanno ucciso con i missili una bambina di un anno e mezzo e la madre incinta al nono mese.
Qualche mese fa i cecchini israeliani hanno ucciso in mezza giornata 52 persone (fra questi donne e bambini).
Fra la prima e la seconda notizia sono seguiti altri palestinesi (anche bambini) uccisi quasi tutti i giorni.

Quest’estate stiamo assistendo ai soliti centinaia di morti nei barconi della speranza in Mar Mediterraneo, così come tutte le estati da anni.

Ci sono morti in Libia, Yemen, Siria (ultimamente parrebbe passata un po’ di moda).
Ci sono campi profughi in Giordania, Libano, Siria, Palestina, etc.etc..

Notizie che abbiamo tutti i giorni nonostante i giornalisti (quelli veri) vengono uccisi, imprigionati, perseguitati.

Le notizie ci sono, tutti i giorni. Tutti i giorni ci sono centinaia di morti. Domani ce ne saranno altri.

Eppure è ferragosto. Molti di noi sono senza lavoro, alcuni di noi senza casa, altri non riescono a pagare le bollette, altri subiscono quotidiane umiliazioni e privazioni di diritti umani; altri ancora perdono la vita in incidenti stradali o incidenti sul lavoro. Poi donne violentate o picchiate o uccise.

Ripeto.. le notizie ci sono, tutti i giorni. E domani ci saranno altri diritti negati, altre donne picchiate, altri morti.

I morti sono diventati quotidiani in una società apatica, rincoglionita, priva del più basilare ragionamento, priva di argomenti, priva di inventiva, priva di idee e ideali. Soprattutto in Italia. Amebe.

Ce l’hanno fatta! Hanno creato una società dove i cattivi possono permettersi di far tutto ciò che vogliono; tanto le amebe non reagiscono davanti ai centinaia di morti quotidiani.
O no?

E’ così. Però intravedo una falla in questo sistema:

se i morti non hanno più importanza, se domani ce ne saranno altri senza alcuna reazione e dopodomani uguale… allora nemmeno l’Olocausto, “usato” per creare israele, susciterà più reazione nelle amebe.
Insomma…la motivazione data per il progetto israele, non fa più “effetto”.

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing