Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

La polemica – Liguria, congelati 93 milioni destinati a scuole e strade | italia | Il Secolo XIX

Genova – La Liguria vede congelarsi 93 milioni, quelli destinati a Città metropolitana di Genova – e, tramite questa ai piccoli centri – e ai Comuni di Imperia, Savona e La Spezia, per una lunga serie di interventi di riqualificazione di periferie e territori in difficoltà. Mentre, da una lettura dettagliata della norma – e dalle spiegazioni degli esponenti del governo – non sono in discussione i 18 milioni destinati al Comune di Genova per investimenti concentrati a Sampierdarena e in Valpolcevera.

All’origine l’emendamento chirurgico inserito nel decreto “Milleproroghe” , che interviene sul Piano delle periferie creato a fine 2016 ed è stato sufficiente per scatenare la rivolta dei sindaci di tutta Italia. E per innescare un cortocircuito politico: tra leghisti, dato che porta la firma di due senatori del Carroccio, Daisy Pirovano e Masimiliano Romeo, entrambi eletti in Lombardia. E interno al Pd, perché il partito ha iniziato a tuonare contro l’esecutivo dopo che in aula tutti i gruppi politici – Pd compreso – hanno votato la proposta dei due senatori leghisti.

A Genova le principali opere sorrette dal finanziamento sono la sistemazione dell’ex mercato ovo-avicolo del Campasso (4,9 milioni), del centro civico Buranello, dell’ex deposito rimozioni e dei Magazzini del sale, del mercato di piazza Tre Ponti e del palazzo Grimaldi, meglio noto come “La Fortezza”. «Abbiamo già avviato le gare d’appalto – dice l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Paolo Fanghella – sarebbe una follia se ci trovassimo a dover fermare tutto a questo stadio di esecuzione».

L’articolo completo sul Secolo XIX di oggi: leggilo nell’edicola digitale

Sorgente: La polemica – Liguria, congelati 93 milioni destinati a scuole e strade | italia | Il Secolo XIX

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.