Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Ragno violino, boom di segnalazioni a Roma: testimonianze choc – E’ ALLARME – Affaritaliani.it

Allarme ragno violino, boom di punture e segnalazioni. Ecco i rischi della puntura di ragno violino. Alcune testimonianze choc di persone morse da questo ragno

Il ragno violino (nome scientifico Loxosceles rufescens) torna a far paura, soprattutto ora che sembra aver raggiunto la Capitale. Con l’arrivo dell’estate e l’aumento delle temperature sono aumentati i casi di punture. A dirlo è Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano.
Si tratta di un ragno molto schivo che raramente attacca. Il suo nome deriva per una sorta di disegno nerastro sull’addome, dalla forma simile ad un violino. Tuttavia, nonostante si dimostri riluttante ad attaccare, nel giro di poche ore sono arrivate diverse segnalazioni di persone morsa da questo ragno.
Ne riproponiamo alcune.

La testimonianza di una vittima del ragno violino: “Vista annebbiata, debolezza e gonfiore” – E’ ALLARME RAGNO VIOLINO

Dal Messaggero riprendiamo la testimonianza di Isabella Onofrii, residente a Monte Mario «È stata una brutta disavventura, ancora ne porto le conseguenze. Non mi sono accorta di nulla, pensavo mi avesse punto una zanzara. E invece».
Isabella, dopo una serata trascorsa all’aperto ha sentito due punture, una sotto il mento e una alla caviglia.

Nei giorni successivi ha iniziato a sentire un leggero indolenzimento e qualche fastidio nelle parti colpite, ma non ha prestato particolare attenzione. Dopo qualche giorno però, ha iniziato a vedere annebbiato e a percepire una forte debolezza e il gonfiore al mento e alla caviglia era diventato preoccupante, estremamente grosso e doloroso, tanto che Isabella si è recata al Pronto Soccorso dell’Ospedale Gemelli, dove è stata prontamente curata dall’équipe medica.
«Una dottoressa, vedendomi in quelle condizioni si è spaventata – ricorda – anche perché il morso del ragno violino può portare lo streptococco». Un batterio capace di infettare gli organi interni e portare disagi anche gravi a reni, cuore e polmoni. «Ho fatto dieci giorni di antibiotici, avevo forte mal di gola, sentivo un gran gonfiore dentro. Dopo la cura sono andata da un infettivologo perché avevo ancora dolore alla gola. Lo streptococco è ancora attivo».

La sua battaglia contro il morso del ragno violino, continua ancora, a tre settimane dalla puntura: «La si riconosce perché quando si gonfia, dentro è tutto nero, mentre intorno si fanno dei puntini rossi. Il nero è perché la parte è andata in necrosi la carne. Ho ancora una parte, sulla gamba in cui non si è ricreato il normale strato di pelle». Oltre al mal di gola – “che mi ha cambiato anche il timbro di voce, ora è più roco” – il veleno del ragno le hanno portato anche un’estrema sensibilità alle altre punture, quelle delle zanzare: «Quel veleno mi ha in qualche modo attivato come difesa, reagisco alle punture di insetti in modo abnorme e prima non era così».

Allarme ragno violino, boom di punture e segnalazioni. Ecco i rischi della puntura di ragno violino – LA TESTIMONIANZA DI UNA DONNA MORSA DA RAGNO VIOLINO

Un’altra testimonianza choc arriva da Leggo, dove a raccontare la sua difficile esperienza è Alessia Assenso, trentenne romana.
«Giovedì sera stavo scendendo dalla mia auto e ho sentito un leggerissimo pizzico al malleolo, dopo pochi minuti ho visto che c’era un puntino di sangue. Non mi sono allarmata, mi sono solo chiesta cosa mi avesse punto. Durante la serata è arrivato il prurito e nella notte ha iniziato a gonfiarsi il collo del piede».

La mattina seguente, il piede ha continuato a gonfiarsi in maniera evidente, ma la donna non è si preoccupata eccessivamente e ha deciso di usare solo una crema antistaminica. Ma la cosa non è finita qui.
Alessia continua a raccontare: “Sabato sono andata dalla parrucchiera e lei, vedendomi il piede, si è preoccupata ed ha composto il numero del centro anti-veleni del Policlinico Gemelli. E’ stata la mia salvezza, la ringrazierò sempre per questo”.
Purtroppo dopo 48 ore dalla puntura, la donna si è dovuta recare al pronto soccorso, dove l’hanno trattenuta per tre giorni con cure antibiotiche, cortisone e analisi del sangue per monitorare i valori sballati dei globuli bianchi.

Ragno violino allarme a Roma: boom di casi – ECCO COS’E’ IL RAGNO VIOLINO E COME RICONOSCERLO

Il ragno violino (Loxosceles reclusa) è un aracnide velenoso, il cui morso può causare sintomi gravi sia negli adulti sia nei bambini. È un ragno facilmente identificabile perché ha solo sei occhi (la maggior parte degli aracnidi ne ha 8) e una macchia a forma di violino sul dorso.
Un ragno violino ha il corpo di colore marrone-giallino come il terriccio o la sabbia, con un segno più scuro al centro. Le zampe sono più chiare e di colore uniforme senza alcun segno particolare.

Allarme ragno violino, boom di punture e segnalazioni – DOVE SI NASCONDE IL RAGNO VIOLINO

Questo ragno costruisce le sue ragnatele in luoghi nascosti e difficilmente accessibili. Preferisce zone asciutte e non molto frequentate. Alcuni punti tipici in cui lo si può trovare sono i solai, i seminterrati, gli sgabuzzini, scarpe, dentro le scatole di cartone o dietro i quadri.

Ragno violino, boom di segnalazioni a Roma: testimonianze choc – Ecco i rischi della puntura di ragno violino

Il veleno del ragno violino è estremamente velenoso, ancora più potente di quello di un serpente a sonagli. Ciò nonostante questo veleno causa meno danni di un morso di un serpente a sonagli a causa delle piccole quantità iniettate nelle sue vittime.

Questo veleno è una raccolta di enzimi. Uno degli enzimi specifici, una volta rilasciato nella pelle della vittima, provoca la distruzione delle membrane cellulari locali, che interrompe l’integrità dei tessuti portando alla disgregazione locale di pelle, grasso e vasi sanguigni. Questo processo porta alla morte del tessuto (necrosi) nelle aree immediatamente circostanti il sito del morso.

Allarme ragno violino a Roma, boom di ‘feriti’ negli ultimi giorni: è velenoso – GLI EFFETTI DEL MORSO DEL RAGNO VIOLINO

Il veleno induce anche nella sua vittima una risposta immunitaria. Il sistema immunitario della vittima rilascia agenti infiammatori – istamine, citochine e interleuchine – che reclutano specifici globuli bianchi che combattono la malattia nell’area delle lesioni. Nei casi più gravi, tuttavia, questi stessi agenti infiammatori possono essi stessi causare lesioni. Questi effetti secondari del veleno, sebbene estremamente rari, possono produrre questi effetti collaterali più significativi del morso del ragno come:
•    Distruzione di globuli rossi
•    Basso numero di piastrine
•    Coaguli di sangue nei capillari e perdita di capacità di formare coaguli dove necessario
•    Insufficienza renale acuta (danno renale)
•    Coma
•    Morte

Allarme ragno violino, boom di punture e segnalazioni – TUTTI I SINTOMI DEL MORSO DEL RAGNO VIOLINO

I morsi di ragno violino spesso passano inosservati inizialmente perché di solito sono morsi indolori. Occasionalmente, si può provare qualche lieve bruciore o notare una piccola bolla bianca che rassomiglia a una puntura d’ape.
I sintomi di solito si sviluppano da due a otto ore dopo un morso.
Le vittime possono sperimentare questi sintomi:

•    forte dolore al morso dopo circa quattro ore
•    forte prurito
•    nausea
•    vomito
•    febbre
•    mialgia (dolore muscolare)

Sorgente: Ragno violino, boom di segnalazioni a Roma: testimonianze choc – E’ ALLARME – Affaritaliani.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing