Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

L’Ilva di Taranto è in bilico: a rischio tutta l’industria italiana | Il Mattino

Dice Antonio Gozzi, presidente di Federacciai, la più rappresentativa associazione degli industriali siderurgici italiani, che l’industria italiana deve tantissimo alla trasformazione del metallo e che grazie ad essa contribuisce in misura massiccia alle fortune dell’export nazionale. I numeri gli danno ragione perché su 550 miliardi di valore complessivo delle nostre esportazioni, ben 450 sono assicurati dalla sola manifattura. E in questa cifra una parte a dir poco importante è garantita dall’industria meccanica: «Ecco perché la riconversione del più grande impianto europeo arrecherebbe un danno irreparabile. L’Italia sarebbe costretta a comprare l’acciaio dai Paesi concorrenti, Cina e Germania in testa: sarebbe assurdo», dice Gozzi. Per capire ancora di più il peso dell’Ilva di Taranto ci sono anche altri numeri: nel 2016 l’Ilva ha prodotto e venduto 5,8 milioni di tonnellate di acciaio, utilizzando, peraltro, solo il 50% della capacità produttiva ma garantendo lavoro a oltre 14 mila dipendenti e producendo un fatturato di oltre 2,2 miliardi di euro. Sono cifre importanti delle quali sarebbe impossibile non tener conto nell’attuale dibattito sul futuro di quello che resta il più grande polo siderurgico europeo.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO CLICCANDO IL LINK SOTTO RIPORTATO

Sorgente: L’Ilva di Taranto è in bilico: a rischio tutta l’industria italiana | Il Mattino

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing