Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Fondi della Lega, verifiche di Bankitalia sulle movimentazioni dal Lussemburgo all’Italia

 

Fondi della Lega, verifiche di Bankitalia sulle movimentazioni dal Lussemburgo all’Italia
–di Ivan Cimmarusti 09 luglio 2018

Dal Lussemburgo all’Italia. I tecnici di Bankitalia ricostruiscono i flussi finanziari della Lega, per trovare la traccia dei 49 milioni di euro della truffa dell’ex leader del Carroccio Umberto Bossi. Accertamenti che sono stati disposti su impulso della Procura della Repubblica di Genova, che cura un fascicolo per individuare il denaro svanito nel nulla. La delega è stata firmata dopo la sentenza della seconda sezione penale della Corte di Cassazione, che ha confermato come gli inquirenti possano ricercare i denaro «ovunque e presso chiunque custodito».

 

LA SENTENZA SUL SEQUESTRO 05 luglio 2018
Conti della Lega, ecco la storia dei 49 milioni ricercati dai pm
L’archivio informatico di Banca Sparkasse
Gli ispettori dell’Uif (Unità di informazione finanziaria) della Banca d’Italia ora passeranno al setaccio tutta la documentazione e l’archivio informatico sequestrato lo scorso giunto durante le perquisizioni alla Banca Sparkasse. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la Sparkasse aveva trasferito in Lussemburgo in un fondo fiduciario 10 milioni di euro. Subito dopo le elezioni del 4 marzo, l’autorità lussemburghese (di fatto simile a Bankitalia) ha bloccato per dieci giorni il trasferimento di tre milioni di euro dal Granducato all’Italia e contestualmente informato i colleghi italiani sul sospetto dell’operazione che potrebbe essere riconducibile ai conti della Lega. Della movimentazione viene anche informata la magistratura genovese che già a gennaio aveva aperto una inchiesta per riciclaggio dopo l’esposto dell’ex revisore contabile della Lega Stefano Aldovisi.

Sorgente: Il Sole 24 ORE

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.