Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Mattarella sfida i partiti: “Governo neutrale fino a fine 2018, poi elezioni”

ROMA – “Non vi e’ alcuna possibilita’ di formare un governo sorretto da una maggioranza nata da un accordo politico“. Cosi’ il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.“Tutte queste indisponibilità sono state confermate stamattina”, aggiunge Mattarella.“Nel corso delle settimane scorse- ricorda Mattarella- ho svolto, anche con la collaborazione dei presidenti delle Camere una verifica concreta, attenta e puntuale di tutte le possibili soluzioni, in un Parlamento contrassegnato da 3 schieramenti principali, nessuno dei quali dispone della maggioranza. Non è riuscito il tentativo di dar vita a una maggioranza tra il centrodestra e il M5s”, nè il tentativo “tra M5s e Lega” e “impraticabile” un accordo tra M5s e Pd.“In ogni caso- chiarisce Mattarella- il governo presieduto da Gentiloni ha esaurito la sua funzione e non può ulteriormente essere prorogato”.CONSENTIRE GOVERNO NEUTRALE, NON SI PRESENTERA’ ELEZIONIConsentire la nascita di un governo “neutrale”, “di garanzia” che non si presenterebbe alle prossime elezioni e lascerebbe il campo a una maggioranza parlamentare se questa avra’ a formarsi nei prossimi mesi. E’ la proposta del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al termine del terzo giro di consultazioni.“Ritengo in queste condizioni più rispettoso della logica democratica che a portare alle elezioni sia un governo non di parte”. E’ “doveroso” dar vita a un nuovo governo, “non si può attendere oltre”.Mattarella ricorda infatti che “Sarebbe la prima volta nella storia della Repubblica che una legislatura si conclude senza essere avviata, la prima volta che il voto popolare non viene utilizzato e non produce alcun effetto. Scelgano i partiti, con il loro libero comportamento nella sede propria, il Parlamento, tra queste soluzioni alternative”. NO ELEZIONI ENTRO GIUGNO, TEMO AUMENTO IVA“L’ipotesi alternativa è indire nuove elezioni subito, non ci sono tempi per il voto entro giugno, si è sempre evitato di fare elezioni in estate” perchè è difficile l’esercizio per i cittadini, quindi “si potrebbe fissarle per l’inizio dell’ autunno”. Lo dice il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando al Quirinale al termine del terzo giro di consultazioni.“A me compete una preoccupazione: che non vi sia dopo il voto il tempo per approvare il bilancio dello stato e con il conseguente aumento dell’Iva e gli effetti recessivi” che questo comporta. Questo potrebbe “esporre la nostra economia a manovre offensive sui mercati finanziari”.SENZA NUOVA LEGGE ELETTORALE SI RISCHIA STESSA SITUAZIONE“Vi è il timore che a legge elettorale invariata si riproduca la stessa situazione: tre schieramenti di cui nessuno con la necessaria maggioranza, schieramenti resi meno disponibili al dialogo da una campagna elettorale aspra e polemica”. Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al termine del terzo giro di consultazioni.

Sorgente: Mattarella sfida i partiti: “Governo neutrale fino a fine 2018, poi elezioni”

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing