Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

M5s-Lega oggi al Quirinale, ma non c’è ancora il nome del premier

M5s-Lega oggi al Quirinale, ma non c’è ancora il nome del premier
–di Al.Tr. 14 maggio 2018

Il vertice notturno tra Di Maio e Salvini a Milano non sembra aver sciolto i dubbi sul nome del premier, che dovrebbe essere politico e non tecnico.
«L’incontro con Salvini è andato bene, è servito a rifinire gli ultimi dettagli di questo governo – ha detto il capo politico dei Cinquestelle dopo l’incontro -«Domani andiamo al Colle, lo spero, ci deve convocare il presidente».

 

Di Maio e Salvini lasciano il Pirellone, l’intesa sarebbe vicina

Dopo la due giorni milanese – i due leader si sono incontrati prima al Pirellone ieri in mattinata, poi nel pomeriggio presso lo studio da commercialista del deputato Stefano Buffagni, l’alter ego di Di Maio al Nord, infine in un vertice notturno in una stanza riservata di un hotel nel centro di Milano – quella di oggi potrebbe essere la giornata decisiva per la nascita dell’esecutivo giallo-verde.
Salvini e Di Maio hanno fatto sapere al Quirinale che «sono pronti a riferire» al presidente Mattarella, il quale potrebbe dunque convocarli per nuove consultazioni. Nella telefonata i due leader non hanno fatto nomi sul possibile premier. Oggi servirà una nuova riunione tecnica a Roma per ultimare il programma del potenziale nuovo governo.

 

Il totonomi
Se sul fronte premier sembra ormai tramontata la possibile staffetta Di Maio-Salvini, così come il nome del leghista Gianluca Giorgetti, tra i candidati a un ministero ci sono Alfonso Bonafede, deputato del M5S, in predicato per la Giustizia, Vincenzo Spadafora, ex Garante dell’Infanzia, deputato e vicinissimo a Di Maio, Stefano Buffagni, commercialista milanese e deputato Cinquestelle. E ancora Riccardo Fraccaro, Pasquale Tridico, Giulia Grillo o Pier Paolo Sileri, tutti M5S. Poi Armando Siri, Roberto Calderoli e Nicola Molteni per la Lega. Per i ministeri il M5S punterebbe a Esteri, Sviluppo, Lavoro e Sanità, mentre la Lega a Interni, Difesa e Trasporti.

 

Sorgente: Il Sole 24 ORE

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense