Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Laila a 111 anni è la rifugiata siriana più anziana della Grecia | Euronews

La guerra non conosce età, è il caso di dire, ascoltando la storia della signora Laila Saleh: la piu anziana rifugiata siriana della Grecia a oggi. Nata nel 1907 a Kobane lungo il confine turco, Laila è sbarcata in Grecia nel 2017 dopo aver vissuto 111 anni nella sua Siria.In attesa di raggiungere la Germania le due sue nipoti, giunte in Europa nel 2015, Laila snocciola i suoi ricordi su Kobane e la vita lì vissuta fino all’orrore della guerra:”Kobane era una città molto bella. Le persone lavoravano e conducevano uan vita normale. la guerra ha distrutto la città soltanto le rovine restano. La gente ha abbandonato Kobane cercnado di salvarsi la vita e quella dei propri figli.”A parte le due nipoti, tuttavia, al resto della sua famiglia con lei giunta in Grecia, non è stato riconosciuto lo status di rifugiati e viaggiare da sola sta diventando impossibile per lei. Il caso non potrà essere esaminato prima del prossimo gennaio e a occuparsene, cercando di velocizzare le pratiche, è la ONG ‘Solidarity Now’. Racconta infatti la responsabile dell’ufficio stampa Valia Savvidou:”Il nostro obiettivo è quello di rendere questo ricongiugimento possibile. Quetsa famiglia deve arrivare in Gemrnaia e dovrebbero muoversi tutti insieme. Stiamo cercando di sottolienare la delicatezza di questo caso in modo da accelerare le procedure per lottenimento dell’asilo politico.”Un altro problema è di tipo economico: le nipoti vorrebbero andare in Germania e raggiungere cosi tutta la famiglia, ma non possono permettersi di pagare il biglietto aereo. Cosi attendono di essere raggiunte dalla famiglia.

Sorgente: Laila a 111 anni è la rifugiata siriana più anziana della Grecia | Euronews

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.