Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Raffica di scosse nelle Marche

Le Marche tremano ancora. Una scossa di terremoto di magnitudo 4,6 della scala Richter è stata registrata alle 5.11 nella zona di Muccia, Pieve Torina e Pievebovigliana, in provincia di Macerata. La scossa è avvenuta a due chilometri a sudovest di Muccia e a una profondità di 9 chilometri.Nelle due ore successive sono state registrate dalla Sala Sismica Ingv altre 30 scosse d’assestamento, tutte di magnitudo inferiore, tra 1 e 3.5.C’è stata “tanta paura, gli abitanti sono fuori dalle case perché si sentono più tranquilli. I danni si sono verificati su strutture già lesionate” – è crollato infatti “il piccolo campanile della chiesa di Muccia del ‘600, già lesionato in precedenza” – “tuttavia faremo le verifiche in tutti gli edifici agibili per controllare se è tutto a posto”. Così a Skytg24 Mario Barone, sindaco di Muccia. “A scopo precauzionale abbiamo chiuso la scuola materna – ha aggiunto Barone – e poi ci sono state pietre cadute dalle mura sulle strade. Non ci sono stati feriti. La paura è tanta, c’è tanta ansia e preoccupazione per quelle che potrà accadere ancora”.”Al momento sono cinque le famiglie fuori casa, stiamo parlando di più di 20 persone, tra le quali ci sono bambini. Stiamo cercando di dare loro un alloggio. La popolazione è provata, rievoca ricordi di un anno e mezzo fa che credevamo di esserci messi alle spalle. E’ una sequenza sismica che sembra non finire mai”, ha detto all’Adnkronos il sindaco di Pieve Torina, Alessandro Gentilucci, al termine del vertice sul terremoto di questa mattina. “Il boato, il terreno che si solleva, nuovi crolli. E’ stata una brutta scossa. Non ci sono feriti, che è sempre una nota positiva ma ci sono danni alle strutture – ha raccontato ancora – cinque abitazioni inagibili, gli acquedotti che sono saltati e su cui stiamo intervenendo, fortunatamente abbiamo serbatoi di accumulo e quindi non ci sono state interruzione d’acqua”. ”Nel vertice – ha concluso il sindaco Gentilucci, che dopo il vertice sta girando il paese per dare ”almeno un piccolo conforto” – abbiamo chiesto alle istituzioni una vicinanza, ovvero un decreto ad hoc per Pieve Torina che assicuri la ricostruzione di queste case”.In seguito della scossa è stata sospesa la circolazione ferroviaria sulla linea Civitanova-Albacina per accertamenti tecnici. E’ quanto si legge sul sito di Trenitalia, secondo cui sono in corso le verifiche all’infrastruttura ferroviaria da parte dei tecnici di Rfi.SCOSSA DI MAGNITUDO 3.3 VICINO ALL’AQUILA – Una scossa di magnitudo 3.3 è stata avvertita anche all’Aquila. L’epicentro è stato localizzato nel piccolo Comune di Ocre (1000 abitanti circa) alle porte della periferia est del capoluogo abruzzese. Non sono segnalati a cose o a persone. Il 30 marzo scorso la città è stata interessata da un terremoto di magnitudo 3.9.

Sorgente: Raffica di scosse nelle Marche

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.