Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Puigdemont libero ma lontano dalla Catalogna, cosa conviene e a chi? – Remocontro

L’ex leader catalano Carles Puigdemont in libertà condizionata “in attesa di una decisione sulla estradizione”.– Il tribunale tedesco dello Schleswig-Holstein rilascia l’ex presidente catalano con una cauzione di 75.000 euro.– La Spagna non potrà processarlo per il reato più grave.– In attesa del giudizio sulla seconda imputazione lui resta lontano dalla Catalogna logorata da infinite proteste

Carles Puigdemont, l’ex President catalano, fuori dal carcere tedesco: la Spagna non potrà processarlo per ribellione. Lo ha deciso il Tribunale regionale superiore dello Schleswig-Holstein, in Germania, che sta valutando la richiesta di estradizione. L’ex presidente catalano sarà rilasciato con una cauzione di 75.000 euro. Puigdemont era stato arrestato in Germania lo scorso 25 marzo e condotto nel carcere di Neumuenster.

Ma, più che la scarcerazione (l’ex presidente dovrà firmare in tribunale una volta a settimana) la cattiva notizia per il Tribunale Supremo spagnolo è che, se ‘l’esule’ dovesse essere consegnato dalla Germania alla Spagna, non potrà essere processato per “ribellione”, il reato più grave contestato agli indipendentisti (pene massime di trent’anni di galera), quello intorno al quale verte tutta la maxi-inchiesta portata avanti, con particolare determinazione dal giudice Pablo Llarena.

Nel codice tedesco un reato simile è «l’alto tradimento», che ha però come requisito l’utilizzo della violenza. Llarena, ha allargato il concetto di «violenza fisica» alle proteste di piazza. Le valutazioni giuridiche tedesche non coincidono con le tesi accusatorie di Madrid. L’estradizione di Puigdemont, ci potrebbe ancora essere, ma una volta in Spagna, l’ex President potrà essere processato soltanto per la disobbedienza e la malversazione di fondi pubblici per aver organizzato un referendum proibito dal Tribunale costituzionale.

Dopo l’esplodere di proteste anche violente in Catalogna alla notizia dell’arresto in Germania dell’ex governatore regionale, il blocco delle attività produttive e la stasi politica che paralizzano la Catalogna da quasi un anno, c’è chi auspica un ‘esilio’ di Puigdemont ridotto a bandiera del secessionismo, ma lontano dal territorio che tornerebbe e vivere e a prosperare. Anche per la Spagna, l’assenza di quel prigioniero decisamente scomodo che in carcere diventerebbe icona di ribellione, potrebbe rappresentare un vantaggio rispetto alla prova di forza cercata dal governo revanscista del sempre meno convincente premier Rajoy.

Sorgente: Puigdemont libero ma lontano dalla Catalogna, cosa conviene e a chi? – Remocontro

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.