Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

La Russia dice che mantiene ancora le comunicazioni militari con gli Stati Uniti in Siria | AFP.com

La Russia ha detto oggi di mantenere contatti militari con gli Stati Uniti in Siria, dove c’è il timore di un’escalation a causa delle minacce di bombardamento da parte di Donald Trump in rappresaglia per un presunto attacco chimico da parte del regime di Damasco.

In questa crescente tensione, il primo ministro britannico, Theresa May, presiede giovedì un incontro di emergenza del suo governo per discutere di una possibile risposta militare “agli eventi in Siria”.

Può dire che “tutte le indicazioni” indicano che il regime di Bashar al-Assad è dietro quell’attacco.

Anche il presidente francese Emmanuel Macron, che ha stabilito una “linea rossa” sull’uso di armi chimiche, ritiene che il presidente siriano è stato responsabile per l’attacco a Sabato in Duma in cui, secondo gli operatori umanitari, almeno 40 persone sono state uccise.

Durante un’intervista di giovedì con la rete televisiva TF1, Macron ha affermato di avere “prove” che il regime di Assad è responsabile di questo attacco chimico.

La cancelliera tedesca Angela Merkel, da parte sua, ha assicurato che è “evidente” che Damasco non ha distrutto tutto il suo arsenale chimico.

Ore prima, il presidente Trump aveva minacciato su Twitter per la Russia, un importante alleato del regime di Damasco: “La Russia promette di abbattere tutti i missili che sparano contro la Siria Preparatevi, la Russia, perché arrivano, carino, nuovo, ‘intelligente’.! Non dovrebbero essere partner di un Gas Killer Animal che uccide la sua gente e si diverte! “, Ha scritto riferendosi al presidente siriano.

Tuttavia, dopo questi tweet, la Casa Bianca è stata più cauta, affermando che “tutte le opzioni sono sul tavolo e la decisione finale non è stata adottata”.

Trump stesso, in un nuovo tweet di giovedì, ha assicurato che l’attacco in Siria potrebbe avvenire presto o tardi.

Ore dopo aver affermato che “i missili arriveranno”, ha detto il presidente in un tweet mattina: “Non ho mai detto avrebbe avuto luogo quando un attacco alla Siria potrebbe essere molto presto o non così presto.”

– Contatti Russia-USA –

AFP / Simon MALFATTOForze militari in Medio Oriente

Il Cremlino, uno stretto alleato del regime di Damasco, ha voluto anche rassicurare e ha detto Giovedi che il canale di comunicazione tra il militare russa e gli Stati Uniti sulle operazioni in Siria, al fine di evitare incidenti, è attualmente “attivo”.

Questo canale, particolarmente un numero verde, “è in uno stato attivo e la linea viene utilizzato su entrambi i lati,” ha detto ai giornalisti portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov.

Questa connessione, la cui sospensione è stata annunciata più volte durante i periodi di tensione, è la chiave per evitare incidenti a terra e nel cielo siriano.

In questo contesto, il presidente siriano ha avvertito giovedì contro qualsiasi azione occidentale in Siria, che “destabilizzerà ulteriormente” la regione.

“Qualsiasi azione contribuirà solo a destabilizzare ulteriormente la regione”, ha detto Bashar al-Assad, quando ha ricevuto Ali Akbar Velayati, consigliere della Guida suprema iraniana, a Damasco, secondo i resoconti dei social media della presidenza siriana.

I paesi occidentali, guidati dagli Stati Uniti, minacciano il regime di Damasco di imminenti bombardamenti per rappresaglia per quel presunto attacco chimico.

L’esercito russo sostiene che il presunto attacco era una “messa in scena” dei White Helmets, l’organizzazione dei soccorritori siriani, la prima a denunciare l’attacco.

– Total conquest –

AFP / Youssef KarwashanMembri delle forze governative su una strada in frantumi nella ex città ribelle di Zamalka, nella regione di Guta Oriental, mercoledì 11 aprile, alla periferia di Damasco

Questo giovedì la Russia ha detto che la bandiera del regime siriano ha sventolato a Duma, ultima roccaforte ribelle, che significa la conquista totale di East Guta, una regione a est di Damasco.

Il gruppo ribelle Yaish al Islam, che controllava Duma, ha spiegato giovedì che non aveva altra scelta che accettare l’evacuazione dopo il presunto attacco chimico attribuito al regime.

“Ovviamente, incisione è ciò che ci ha spinto ad accettare”, come ha detto AFP Delwan Yaser, capo dell’ufficio politico del gruppo, i cui combattenti sono stati abbandonati Giovedi Duma alle aree ribelli nel nord dell’Iraq.

burs-pop / gmo / me / acc

Sorgente: La Russia dice che mantiene ancora le comunicazioni militari con gli Stati Uniti in Siria | AFP.com

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.