Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Consultazioni per il governo, al Colle autonomisti, centristi e Leu | LIVE

Il live sui colloqui del presidente della Repubblica

Al via al Quirinale il secondo giro di consultazioni per la formazione del governo. Dopo i colloqui del 4 e 5 aprile il presidente della Repubblica Sergio Mattarella torna ad incontrare i leader dei partiti rappresentati in Parlamento e i presidenti delle Camere per verificare se ci sono margini per far nascere una nuova maggioranza e un nuovo esecutivo. Il calendario prevede per giovedì 12 aprile consultazioni con i rappresentati di tutti i gruppi di Camera e Senato: Per le Autonomie, Gruppo Misto, Leu, centrodestra unito (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) e M5S. Qui la diretta live.

Consultazioni per il governo, i partiti da Mattarella: la diretta

ore 11.55. Consultazioni per il governo, Grasso (Leu): «No a qualsiasi personalismo». Dopo il colloquio con il presidente della Repubblica Pietro Grasso, ex presidente del Senato ed esponente di Liberi e Uguali ha espresso l’auspicio che si arrivi presto ad un’intesa tra le forze politiche per la formazione di un governo. «La crisi in Siria – ha detto Grasso ai giornalisti – rende necessaria un’accelerazione sulla soluzione della crisi, sul trovare intese e non attendere le elezioni regionali per poter stabilire i rapporti di forza all’interno all’interno delle coalizioni». L’ex presidente del Senato ha dunque invitato a superare «qualsiasi personalismo». «Speriamo che al più presto ci sia la responsabilità per trovare un’intesa di governo», ha concluso.

ore 11.45. Consultazioni per il governo, incontro Mattarella-Leu chiude le consultazioni del mattino. L’incontro tra il capo dello Stato Sergio Mattarella e gli esponenti di Liberi e Uguali chiude la serie di colloqui programmati in mattinata. Il secondo giro di consultazioni del presidente della Repubblica riprenderà nel pomeriggio. Al Quirinale alle 16.30 è atteso il Pd. Alle 17.30 la coalizione di centrodestra. Alle 18.30 il Movimento 5 Stelle.

ore 11.40. Consultazioni per il governo, in corso colloquio tra Mattarella e Liberi e Uguali. Dopo il gruppo Per le Autonomie del Senato, il Gruppo Misto del Senato e il Gruppo Misto della Camera il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è ora a colloquio con i rappresentanti di Liberi e Uguali di Montecitorio. la delegazione della formazione di sinistra è composta da Federico Fornaro, presidente del gruppo parlamentare di Leu alla Camera, e Loredana De Petris, esponente della componente Leu del Senato, unitamente all’ex presidente del Senato Pietro Grasso, che per Liberi e Uguali è stato candidato premier alle Politiche del 4 marzo.

ore 11.30. Consultazioni per il governo, Lupi (Nci): «Un errore dividere il centrodestra». L’ex ministro Maurizio Lupi, rappresentante di Noi con l’Italia, dopo il colloquio con il capo dello Stato per il secondo giro di consultazioni dopo il voto del 4 marzo ha detto che sarebbe un errore dividere lo schieramento di centrodestra. “Siamo stati eletti nel centrodestra. «Abbiamo espresso a Mattarella – ha riferito alla stampa – la necessità assolta di fare un passo avanti ed uscire dal retroscena per una assunzione di responsabilità». E ancora: «La legge elettorale prevedeva coalizioni per potersi candidare a governare il Paese. Una, quella di centrodestra, unita, ha la maggioranza relativa, e unita partecipa al compito che ci ha affidato Mattarella nel trovare una maggioranza. Dividerla sarebbe un gravissimo errore con veti che non si spiegano da parte di un partito che non ha vinto le elezioni».

ore 11.30. Consultazioni per il governo, Lorenzin (Cp): «Noi all’opposizione, nessuna fiducia al centrodestra». Dopo il colloquio del Gruppo Misto della Camera con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Beatrice Lorenzin parlando alla stampa ha chiarito che Civica Popolare, piccola componente del centrosinistra, non voterebbe la fiducia a un governo di centrodestra. «Noi siamo all’opposizione. Ma vediamo con grande preoccupazione – ha dichiarato – la situazione in Siria e credo che anche il posizionamento dell’Italia nello scacchiere internazionale richieda chiarimenti da parte di chi oggi si candida a guidare il Paese».

 

consultazioni governo
(Foto da archivio Ansa. Credit: ANSA / ALESSANDRO DI MEO)

 

ore 11.15. Consultazioni per il governo, concluso colloqui al Quirinale di Lupi e Lorenzin. Si è concluso l’incontro con il capo dello Stato del gruppo Misto della Camera di cui fanno parte anche Beatrice Lorenzin, rappresentante di Civica Popolare, e Maurizio Lupi, di Noi con l’Italia. In precedenza erano saliti al colle il gruppo Per le Autonomie del Senato e il Gruppo Misto del Senato.

ore 10.55. Consultazioni per il governo, da Mattarella il Gruppo Misto della Camera. Dopo il gruppo per le Autonomie del Senato e il Gruppo Misto del Senato della Repubblica sono giunti al Quirinale per il secondo giro di consultazioni del capo dello Stato Sergio Mattarella anche i rappresentanti del Gruppo Misto della Camera dei deputati. La delegazione è composta da: Manfred Schullian, vicepresidente del Gruppo Misto e coordinatore della componente Minoranze Linguistiche, Maurizio Lupi, vicepresidente del gruppo e coordinatore della componente Noi con l’Italia, Beatrice Lorenzin, vicepresidente del gruppo e rappresentante della componente Civica Popolare AP-PSI-Area Civica e Alessandro Fusacchia, vicepresidente del gruppo e rappresentante della componente Più Europa-Centro Democratico.

ore 10.50. Consultazioni per il governo, Bonino (+Europa): «No a pericolosi ondeggiamenti dell’Italia». Parlando alla stampa dopo il colloquio con il presidente della Repubblica Emma Bonino ha posto l’accento sulla situazione in Siria. «Nell’immediato, abbiamo accennato alla questione siriana. L’Italia deve rimanere nel quadro delle alleanze euroatlantiche e, in quella sede, partecipare senza ondeggiamenti pericolosi a discussioni sul se, come e quando intervenire, magari utilizzando gli strumenti del diritto internazionale, ivi compresa la Corte Penale Internazionale». La Bonino ha anche precisato che non ci sono margini per un accordo con il centrodestra.

 

consultazioni governo
(Foto da archivio Ansa. Credit: ANSA / ALESSANDRO DI MEO)

 

ore 10.45. Consultazioni per il governo, Nencini (Psi): «Governo subito per affrontare la crisi siriana». Al termine dell’incontro del Gruppo Misto del Senato con Sergio Mattarella al Quirinale Riccardo Nencini ha riferito: «Abbiamo chiesto al presidente della Repubblica di accelerare sulla possibilità di far sì che venga presentata da chi ha vinto una proposta concreta, al di là delle schermaglie giornalistiche. Non ha senso aspettare le Regionali in Molise, anche la crisi siriana ci impone di fare rapidamente un Governo. Chi ha vinto deve presentare una concreta ipotesi di lavoro che non sia solo programmatica ma che si leghi a una concreta maggioranza».

ore 10.35. Consultazioni per il governo, al Quirinale in corso incontro con Nencini e Bonino. È in corso ora il secondo colloquio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella nell’ambito del secondo giro di consultazioni con formazioni politiche per la formazione di un governo. Dal capo dello Stato il Gruppo Misto del Senato, i senatori Riccardo Nencini del Psi ed Emma Bonino di Più Europa.

 

consultazioni governo
(Foto da archivio Ansa. Credit: ANSA / Paolo Giandotti – Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

 

ore 10.30. Consultazioni per il governo, Per le Autonomie: «Escluso sostegno a governo M5S-Lega». Dopo il colloquio con il presidente della Repubblica, uno dei rappresentanti del gruppo Per le Autonomie, Albert Laniece (Uv) ha sottolineato che «preoccupa questo stallo governativo» ed anche «la crisi siriana». «Il Paese abbia un governo con piene funzioni per rapportarsi con i Paesi coinvolti», ha aggiunto. Laniece ha anche reclamato per la Valle d’Aosta «un seggio al Parlamento Europeo e, ove riparta la stagione delle riforme, chiederemo l’inserimento del principio della previa intesa». la presidente del gruppo, Julia Unterberger (Svp), ha chiaramente escluso la possibilità di un sostegno al governo a Movimento 5 Stelle e Lega. «Dialogare con tutti, collaborare è un’altra cosa. Mi sentirei di escludere la fiducia a un governo M5S-Lega, che peraltro non avrebbe bisogno dei nostri voti. Supportiamo le forze europeiste in una prospettiva autonomista».

 

consultazioni governo
(Foto da archivio Ansa. Credit: ANSA / ALESSANDRO DI MEO)

 

ore 10.20. Consultazioni per il governo, Per le Autonomie: «Dialogo con chi sostiene i valori europei». Al termine del primo colloquio del secondo giro di consultazioni al Quirinale, Julia Unterberger (SvP), la presidente del gruppo Per le Autonomie del Senato, ha comunicato: «Abbiamo ribadito la nostra disponibilità a dialogare con tutte le forze politiche che si dimostrano a favore della tutela dei valori europei e a tutela minoranze. Per noi è indispensabile che queste forze abbiamo un valore europeo ed è importante che l’Italia abbia un Governo italiano che rispetti i contratti internazionali e condivida i valori europei. Siamo fiduciosi che il capo dello Stato riesca a tracciare una linea di governo».

 

consultazioni governo
(Foto da archivio Ansa. Credit immagine: ANSA / Paolo Giandotti – Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

 

ore 10.10. Consultazioni per il governo, dopo gli autonomisti alle 10.30 attesi Nencini e Bonino. Dopo il colloquio con il gruppo Per le Autonomie del Senato, alle 10.30 al Quirinale è atteso il Gruppo Misto del Senato. Il capo dello Stato incontrerà Riccardo Nencini, vicepresidente del Gruppo Misto e coordinatore della componente Psi-Maie-Usei ed Emma Bonino, coordinatrice della componente Più Europa.

ore 10.05. Ieri telefonata Di Maio-Salvini. L’intesa per la formazioni di un governo è ancora lontana ma sembrano essersi ridotte le distanze tra Movimento 5 Stelle e Lega, che oggi andrà al Quirinale insieme agli alleati di Fdi e Forza Italia, dopo una telefonata tra i leader Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Le due formazioni si sono accordate anche sul nome del deputato leghista Nicola Molteni per la presidenza della commissione speciale della Camera. Un chiaro segnale del disgelo è anche un comunicato congiunto, diffuso dai rispettivi uffici stampa, dove per la prima volta compaiono insieme i nomi di Di Maio e Salvini.

ore 9.55. Consultazioni per il governo, cominciati gli incontri di Mattarella. Il gruppo Per le Autonomie del Senato è arrivato poco fa al Colle per l’inizio del secondo giro delle consultazioni per la formazione del nuovo governo. Iniziano gli incontri del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

ore 09.40. Consultazioni per il governo, al Quirinale il gruppo per le Autonomie. La prima delegazione politica attesa al Colle, quella del gruppo Per Le Autonomie del Senato (Svp-Patt, Uv), è composta da Juliane Unterberger, presidente del gruppo a Palazzo Madama, accompagnata da Philipp Achammer, presidente del partito Svp (Südtiroler Volkspartei) e da Albert Laniéce, vicepresidente del gruppo (Uv – Union Valdôtain).

ore 09.30. Consultazioni per il governo, alle 10 via ai colloqui. Alle 10 è programmato il primo colloquio al Quirinale nell’ambito del secondo giro di consultazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la formazione di un nuovo governo. Al Colle salirà il gruppo Per le Autonomie del Senato. A seguire gruppo misto del Senato, gruppo misto della Camera e Liberi e Uguali. Nel pomeriggio poi, a partite dalle 16.30, il Partito Democratico, il centrodestra unito e il Movimento 5 Stelle.

 

consultazioni governo
(Foto da archivio Ansa. Credit: ANSA / ETTORE FERRARI)

 

ore 09.25. Consultazioni per il governo, intesa ancora lontana. Il secondo giro di consultazioni del capo dello Stato comincia in una situazione ancora poco o per nulla chiara circa la nascita di un nuovo esecutivo. Dopo i primi colloqui del 4 e 5 aprile i maggiori partiti non sono giunti a un’intesa per la formazione di una maggioranza. Il M5S aveva proposto a Pd e Lega un contratto di governo. I Dem fino ad ora hanno respinto ogni possibile trattativa. Ma sembra complicato anche un accordo tra pentastellati e centrodestra. La coalizione di Silvio Berlusconi e Matteo Salvini, che alle elezioni ha ottenuto il 37% dei voti, a differenza della scorsa settimana si presenta oggi dal presidente della Repubblica unita con un’unica delegazione.

Cosa sono le consultazioni

Le consultazioni del presidente della Repubblica sono i colloqui preparatori che il capo dello Stato svolge per prassi istituzionale al Quirinale con i presidenti delle Camere e con i rappresentanti delle forze politiche presenti in Parlamento prima di affidare un incarico di governo. Il presidente incontra i vertici dei partiti per individuare un potenziale presidente del Consiglio e verificare se è possibile formare una nuova maggioranza di governo. Al Colle salgono il presidente del Senato della Repubblica, il presidente della Camera dei Deputati, gli ex presidenti della Repubblica e i capigruppo delle forze politiche delle due Camere. Sergio Mattarella dopo il voto del 4 marzo ha già ricevuto le delegazioni politiche. Un primo giro di consultazioni si è svolto infatti il mercoledì 4 e giovedì 5 aprile. E non è detto che il secondo giro di giovedì 12 e venerdì 13 aprile sia l’ultimo.

Il calendario del secondo giro di consultazioni

Il secondo giro di consultazioni del presidente della Repubblica dopo le Elezioni Politiche si svolgerà in due giorni: giovedì 12 e venerdì 13 aprile. Il primo giorno Sergio Mattarella incontra tutti i vertici dei gruppi parlamentari di Camera e Senato. Il secondo giorno invece riceve l’ex capo dello Stato e senatore a vita Giorgio Napolitano, il presidente della Camera Roberto Fico e la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. Questo il calendario completo dei colloqui al Quirinale:

Giovedì 12 aprile
ore 10.00 – Gruppo ‘Per le Autonomie (Svp-Patt, Uv)’ del Senato della Repubblica
ore 10.30 – Gruppo Misto del Senato della Repubblica
ore 11.00 – Gruppo Misto della Camera dei deputati
ore 11.30 – Gruppo ‘Liberi e Uguali’ della Camera dei deputati
ore 16.30 – Gruppi ‘Partito Democratico’ del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
ore 17.30 – Gruppi ‘Lega-Salvini Premier’, ‘Forza Italia’ e ‘Fratelli d’Italia’ del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
ore 18.30 – Gruppi ‘Movimento 5 Stelle’ del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati

Venerdì 13 aprile
ore 10.30 – Presidente Emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano
ore 11.15 – Presidente della Camera, Roberto Fico
ore 12.00 – Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati

Sorgente: Consultazioni per il governo, al Colle autonomisti, centristi e Leu | LIVE

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.