Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Scritte infamanti contro Biagi a Modena, il figlio Lorenzo: “Fu abbandonato dallo stato” – Rai News

All’università di Modena scritte contro il giuslavorista ucciso dalle ultime Brigate rosse nel 2002, e suo figlio attacca chi gli tolse la scorta: “Grande sottovalutazione” Bologna, 16 anni fa le ultime Brigate rosse uccidono Marco Biagi Eccidio via Fani, indignano le parole della ex Br mai pentita Barbara Balzerani

19 marzo 2018

Nel sedicesimo anniversario dell’omicidio di Marco Biagi, ucciso nel 2002 dalle Brigate Rosse a Bologna, sono apparse a Modena scritte infamanti contro il giuslavorista, mentre anche il figlio Lorenzo si dice “disgustato” dalle parole pronunciate di recente in tv da molti ex brigatisti. Tra le scritte, scoperte sui muri dell’università della città emiliana, “Marco Biagi non pedala più” e “1000 Biagi”.Il figlio Lorenzo: “abbandonato dallo stato”E nel giorno del triste anniversario va all’attacco il figlio di Biagi, Lorenzo, secondo cui “lo stato ha abbandonato” suo padre, che aveva “la scorta fino a pochi mesi prima di essere ucciso e gli è stata tolta con una grande sottovalutazione. E’ molto grave”. Anche per questo sarebbe “importante ricordare – insiste il giovane – la memoria è sempre utile perché queste tragedie non accadano più”. Il figlio della vittima delle Br afferma anche di provare “disgusto”, per la parole pronunciate dai reduci delle Brigate rosse, in alcune trasmissioni televisive andate in onda in occasione delle celebrazioni per il quarantennale del sequestro Moro. Lorenzo Biagi ha detto che gli ex brigatisti “dovrebbero tacere”, e che lo disgusta anche “chi da loro la possibilità di parlare nei salotti tv”. Pinotti: scritte contro di lui inaccettabile attacco”Il mondo del lavoro e l’Italia tutta devono un deferente ricordo a Marco Biagi e al suo impegno riformista. Le scritte sui muri della facoltà di Economia a Modena sono un feroce e inaccettabile attacco alla sua memoria” scrive su Twitter il ministro della Difesa, Roberta Pinotti.Bonaccini e De Vincenti: a Modena “scritte indegne””Chi oggi offende la memoria di Marco Biagi con scritte infami e indegne – ha detto il presidente della Regione Emilia – Romagna, Stefano Bonaccini – è solo un vigliacco che si nasconde dietro l’anonimato per oltraggiare un uomo coraggioso che metteva il proprio sapere al servizio della collettività”. Bonaccini ha chiesto che i responsabili “vengano individuati e perseguiti con assoluta durezza e fermezza”. Duro anche il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, che su Twitter parla di “scritte ignobili” e della necessità “di tenere sempre alta la guardia contro ogni violenza”.

Sorgente: Scritte infamanti contro Biagi a Modena, il figlio Lorenzo: “Fu abbandonato dallo stato” – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.