Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Putin col ‘missile invulnerabile’ dice agli Usa: ora trattiamo – Remocontro

Putin risponde allo scudo antimissile Usa ai suoi confini in Polonia e Romania con il nuovo supermissile da crociera Sarmat Rs28 a propulsione nucleare.
– Gittata illimitata e una traiettoria di volo imprevedibile.
– E nel discorso annuale tenuto ieri a Mosca c’è anche la proposta di «nuovo inizio» agli Stati uniti

Sparate elettorali non solo a casa nostra.
Ma i missili di Putin sono decisamente più convincenti e temibili

Boom economico, lotta a calo delle nascite e povertà, armamenti sempre più moderni. Il futuro promesso ai russi a 17 giorni dal voto presidenziale. E quel supermissile da far paura.
Vladimir Putin risponde allo scudo antimissile Usa con il nuovo supermissile Sarmat Rs28 a propulsione nucleare. Il presidente ha mostrato, durante il suo discorso alle Camere, un video che mostra la novità tecnica. Putin ha sottolinea che il nuovo missile ha una gittata illimitata, una traiettoria di volo imprevedibile, e sarà quindi invulnerabile ai sistemi antiaerei.
Messaggio chiaro a quel fronte baltico che spinge la Nato ai confini russi, e a quelle bombe nucleari tattiche programmate dagli Usa. Con Washington che risponde dubitando che quesiti missili siano vicino alla fase operativa.

Se volete la politica di forza, eccola

Il nuovo missile balistico intercontinentale russo Sarmat Rs28 è dunque la risposta di Mosca, che tanto ha protestato, al sistema di difesa missilistico schierato in Europa dagli Stati Uniti. L’Rs28, -codice Nato Satan-2, è il più grande missile balistico intercontinentale mai costruito. Il super missile sostituirà progressivamente in vecchi Ss-18 Satan, che supera tecnicamente.
Le ragioni della Russia. «In tutti questi anni, dopo il ritiro unilaterale degli Usa dal Trattato anti missili balistici (Abm) abbiamo lavorato molto sulle prospettive della tecnologia e degli armamenti e questo ci ha permesso di fare un rapido passo avanti nella creazione di nuovi modelli di armi strategiche. Il capo dello Stato ha ricordato alle Camere che il sistema globale di difesa anti-missilistica è “la base della deterrenza nucleare” per la Russa come per gli altri.

Il racconto in casa Russia con Sputnik

Tecnicamente più corretto, il supermissile, nella cronaca che ne fa l’agenzia russa Sputnik, diventa ‘arma ipersonica’.. L’aereo vettore che consente di lanciare un missile nel punto indicato in pochi minuti, «in particolare il missile vola a velocità ipersonica, 10 volte superiore alla velocità del suono». «Abbiamo dato questo sistema il nome “Dagger” ha osservato il presidente».
Dagger, dubbi Usa a parte, è entrato in servizio sul terreno del Distretto Militare del Sud per le prove di combattimento dal 1° dicembre dello scorso anno. Sempre nella scarna cronaca ufficiale di Sputnik, ci viene detto che “Dagger” ipersonico “gli permette di garantire anche il superamento di tutti i sistemi di difesa aerea e anti-missile esistenti e, credo, del prossimo futuro, consegnando testate nucleari e convenzionali all’obiettivo per un raggio di oltre duemila chilometri”. Infine un drone sottomarino da fantascianza, apparecchi autonomi capaci di spostarsi negli abissi a distanza intercontinentale.

Proposta di «nuovo inizio» agli Stati uniti

Le nuove armi, ha chiarito Putin, sono state messe a punto in ‘risposta’ ad azioni di altri Paesi e come difesa qualora la Russia si sentisse minacciata. Ma lo strumento principale con i Paesi dell’Occidente deve essere il dialogo. «Abbiamo detto diverse volte ai nostri partner che avremmo preso delle misure in risposta al piazzamento dei sistemi antimissili americani. Nonostante tutti i problemi che abbiamo affrontato, la Russia era e rimane una potenza nucleare, ma nessuno ci ha ascoltato. Allora ascoltateci adesso», ha ammonito. «
Qualunque uso di armi nucleari contro la Russia, o i suoi alleati, di potenza piccola, media o qualunque altra, sarà percepito come un attacco nucleare. La risposta sarà immediata e con tutte le conseguenze evidenti». Pugno duro con ramoscelli d’ulivo: «la Russia non intende attaccare nessuno», «non bisogna creare nuove minacce per il mondo», «sedersi al tavolo dei negoziati per rinnovare il futuro sistema di sicurezza internazionale».

Sorgente: Putin col ‘missile invulnerabile’ dice agli Usa: ora trattiamo – Remocontro

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.