Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Prima Pagina – Il Manifesto e i primi articoli online

Si riparte da zero. Nel giorno dell’insediamento del parlamento è caos sulle presidenze delle camere. I 5 Stelle contro Berlusconi dicono no al forzista Romani al senato e salta l’intesa per un grillino a Montecitorio. A vuoto il vertice serale dei partiti chiesto da Di Maio

Politica

Il Movimento è già in confusione

Giuliano Santoro

La conferma dell’indicazione di Fico alla camera, che però rischia di bruciarsi. Ma c’è malumore e si teme che nei tempi lunghi i gruppi possano perdere qualche pezzo. Così si torna a chiedere l’intervento di Beppe Grillo

Presidenze, si riparte da zero. Ma spunta la trappola in alto mare

Andrea Colombo

Nulla di fatto al vertice dei capigruppo. Fi insiste: «Di Maio veda Berlusconi». E non cede su Romani. Puntando a coinvolgere il Pd.Obiettivo degli azzurri, spezzare il dialogo con i 5S e mettere nell’angolo la Lega. I grillini insistono: no al faccia a faccia con il leader azzurro. Salvini in difficoltà: pronti a tavoli e tavolini

Almeno una certezza c’è, il monito di Napolitano

Andrea Fabozzi

L’ex capo dello stato, oggi presidente provvisorio dell’aula, anticipa un discorso politico e non di circostanza sulle prospettive della legislatura. E’ andata sempre così, spiega in un’intervista alla web tv di palazzo Madama, Ma non è del tutto vero

La sfida di Renzi dal bunker del senato

Daniela Preziosi

Torna il leader e la tensione fra i dem. Sarà conta per il capogruppo di Palazzo Madama. L’ex segretario snobba la prima riunione degli eletti e invia la sua enews: «Su me ricostruzioni fasulle»

L’inchiesta

Sindacato e 5Stelle, il Sulcis fa tendenza

Costantino Cossu

Con il 42,4%, a un anno esatto dalle prossime elezioni regionali, i 5S conquistano l’isola. Tra gli operai di Portovesme sono andati benissimo: «Non è un voto di pancia. La mia scelta non ha niente di irrazionale. È una scelta politica». Ma anche la Lega raccoglie un sorprendente 11,2%

La crisi è ancora qui, Pd e Fi pagano il conto

Costantino Cossu

I due partit si sono alternati alla guida dell’isola negli ultimi dieci anni, quelli in cui la recessione ha colpito di più. Gli effetti economici e sociali devastanti delle loro politiche sono all’origine del voto del 4 marzo

Europa

La protesta contro Macron

Anna Maria Merlo

Ferrovieri e funzione pubblica in piazza contro le riforme liberiste. Grossa partecipazione nel giorno anniversario dell’inizio del “maggio” ’68. Prove di unità a sinistra (del Ps). Il governo cerca di contrastare la convergenza delle lotte

Sarkozy indagato per i soldi libici, denuncia “menzogne”

Anna Maria Merlo

L’ex presidente è accusato di corruzione, finanziamento illegale della campagna del 2007 e appropriazione indebita di fondi dalla Libia di Gheddafi. Si difende: “nessuna prova”. Se sarà processato e condannato rischia 10 anni

Gli Usa rinunciano ai dazi sull’acciaio europeo

Anna Maria Merlo

Il Consiglio europeo di Bruxelles si è aperto con una buona notizia: la Ue ottiene l’esenzione delle tariffe doganali sull’export di acciaio e alluminio. Incontro Theresa May, Angela Merkel e Emmanuel Macron sulla Russia. Oggi discussione a 27 sulla Brexit

Internazionale

«Contro Ahed Tamimi mai un processo equo»

Michele Giorgio

L’avvocato Gabi Lasky spiega i motivi che hanno spinto la ragazza palestinese, incarcerata per aver schiaffeggiato due soldati, ad andare al patteggiamento con la procura militare israeliana e ad accettare una condanna ad otto mesi

Cuba vota e cambia generazione

Roberto Livi

Via al ricambio con il nuovo parlamento, che tra meno di un mese dovrà eleggere il nuovo capo di Stato. Conto alla rovescia per la cosiddetta «fine dell’era dei Castro». Il favorito per il dopo Raúl, Díaz-Canel, avverte: «Congiuntura mondiale e regionale complessa, la Rivoluzione è sotto attacco»

Cultura

Un addestramento privato per la resurrezione

Sebastiano Gatto

Un incontro con il poeta cileno Raúl Zurita, che il 27 marzo sarà a Roma all’Istituto Cervantes per poi fare un tour in veneto, fra Treviso, Venezia e il festival Poetry Vicenza. «Se la scrittura di una poesia è un atto intimo, lo è perché non c’è niente di più collettivo dell’intimità. Lì si incrocia tutto: i sogni della notte precedente, ricordi, letture, discussioni, sconfitte, esilii, speranze»

Il racconto dei confini comincia da Castel Volturno

Francesca Del Vecchio

Parla Andrea Kunkl, sociologo e fotografo che presenta alla Triennale di Milano per il Festival dei diritti umani il suo progetto «Crepe», immagini dove i migranti si autoritraggono

Sorgente: Prima Pagina – Il Manifesto | Giornalone

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense