Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

E’ morto Carlo Ripa di Meana. Meno di due mesi fa l’addio a Marina – Rai News

02 marzo 2018

E’ morto all’età di 89 anni in un ospedale romano Carlo Ripa di Meana. A darne notizia, il figlio Andrea in una telefonata all’Ansa.”A meno di due mesi dalla scomparsa dell’adorata moglie Marina si è spento oggi pomeriggio”, dice il figlio che ricorda come il padre Carlo sia stato “uomo politico e di cultura socialista e ambientalista, parlamentare, ministro della Repubblica, presidente della Biennale del Dissenso e di Italia Nostra. “Mio padre – aggiunge – è morto assistito con amore dal figlio, dalle sorelle e fratelli”. Dopo la morte di Marina, sposata nel 1982, si era chiuso in un doloroso silenzio e dopo settimane aveva detto: “Mi sono reso conto che l’ho amata disperatamente. Marina si è fatta conoscere per quello che era, ha fatto saltare tutti i diaframmi e tutti le hanno voluto bene”.Da studente a Praga conobbe Bettino CraxiNato a Pietrasanta nel 1929, dal 1953 al 1956 Ripa di Meana, per conto del PCI, dirige a Praga la rivista dell’Unione Internazionale degli Studenti, World Student News. A Praga incontra Bettino Craxi. Nel 1957 fa il libraio Feltrinelli a Pisa e a Forte dei Marmi durante l’estate, fino a quando, nel 1960, Giangiacomo Feltrinelli lo chiama per l’apertura della sua prima libreria a Milano. Dal 1958 al 1960 Ripa di Meana dirige la rivista Passato e Presente (Boringhieri editore), nata attorno alla figura di Antonio Giolitti. Ripa di Meana segue lo stesso percorso, aderendo alla corrente di “Impegno socialista” ed entrando nel comitato centrale del PSI. Nel 1963, mentre è redattore per la Rizzoli a Milano, incomincia a frequentare il Club Turati, di cui diverrà segretario. Nelle elezioni regionali del 1970 in Lombardia, le prime della storia dell’Italia repubblicana, Ripa di Meana viene eletto consigliere del PSI e viene nominato presidente della commissione statuto e presidente del gruppo socialista.Presidente della Biennale del DissensoDal 1974 al 1979 Ripa di Meana è presidente della Biennale di Venezia, riformata dopo la contestazione studentesca. In questo periodo nel PSI si avvicina alla posizione politica del segretario Bettino Craxi. Propone e realizza nel 1977, tra molte difficoltà e l’esplicita opposizione del governo sovietico la Biennale del Dissenso.Commissario europeo e ministro della RepubblicaDal 1979 al 1984 Ripa di Meana è deputato socialista al Parlamento europeo, mentre dal 1985 al 1992 diviene Commissario europeo alla cultura e all’ambiente nelle Commissioni Delors I e Delors II.Nel biennio 1992-93 è ministro dell’Ambiente nel primo governo Amato. Dal 1993 al 1996 Ripa di Meana e’ portavoce nazionale dei Verdi, per i quali e’ nuovamente eletto deputato al Parlamento Europeo fino al giugno 1999.Bonelli: lo ricordiamo come intellettuale attento e impegnato”Apprendiamo con profondo dispiacere della scomparsa di Carlo Ripa di Meana, già Presidente nazionale dei Verdi, un grande ambientalista le cui battaglie sono state importanti e significative per la difesa del patrimonio culturale, paesaggistico e storico del nostro Paese. Un intellettuale attento e impegnato, che si è speso sempre generosamente nel solco del cambiamento ecologista. I Verdi italiani lo ricordano e lo salutano con grande affetto per quello che ha fatto in difesa dell’ambiente e del patrimonio paesaggistico italiano.” Così in una nota il Coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli.

Sorgente: E’ morto Carlo Ripa di Meana. Meno di due mesi fa l’addio a Marina – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.