Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

“Il tango si balla in due”

“Il tango si balla in due. È basato sull’improvvisazione, caratterizzato da eleganza e signoria. Se non lo si balla bene si risulta sgraziati e fuori luogo”. Post sibillino di Beppe Grillo stamane, nel giorno delle prime votazioni in Parlamento per l’elezione dei presidenti di Camera e Senato. Accompagnando le parole al brano di Astor Piazzolla ‘Libertango’, il fondatore del M5S sembra alludere alle trattative interrotte al termine del vertice dei capigruppo di ieri sera, in stallo dopo il rifiuto dei pentastellati al dialogo con Silvio Berlusconi, e al gioco delle parti per arrivare a un voto condiviso sulle presidenze.

“Il passo base del tango – scrive ancora Grillo – è il passo verso di sé e la posizione di ballo è un abbraccio frontale, anche se alcune pratiche contemporanee prediligono l’abbraccio da dietro. Pericoloso. Un osservatore attento – continua – potrà scorgere nel duetto, un rincorrersi, per poi negarsi. Poche regole semplici dettano i limiti dell’improvvisazione: uno guida, l’altro segue. Sorridere sempre”.

Sorgente: “Il tango si balla in due”

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense