Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Big ai seggi

Appuntamento ai seggi per i big della politica. Quasi tutti votano nelle città d’origine. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha votato alle 8.36 nella scuola Piazzi a Palermo, a due passi dalla sua abitazione. L’inquilino del Quirinale si è allontanato dal seggio senza rilasciare dichiarazioni.

Il premier Paolo Gentiloni si è recato a votare verso le 9.45 al liceo classico Pilo Albertelli nei pressi di Santa Maria Maggiore, in pieno centro a Roma, collegio in cui è candidato. Accompagnato dalla moglie ha trovato una discreta fila ed ha votato poco dopo le 10. Il premier ha scambiato qualche parola con gli altri elettori in fila.

L’ex premier Matteo Renzi ha votato alle 9.20 e insieme alla moglie Agnese alla sezione 10 nel liceo Machiavelli, in via Santo Spirito, a Firenze e non a Pontassieve come in passato. “Ho votato nella mia Firenze. Buon voto a tutti, buona domenica. E viva la democrazia. #elezioni #4marzo”, ha scritto il leader dem in un tweet.

Beppe Grillo vota oggi al ‘solito’ seggio a Sant’Ilario, in provincia di Genova. Il candidato premier del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, ha votato questa mattina a Pomigliano d’Arco, suo comune d’origine in provincia di Napoli. Di Maio si è recato intorno alle 11.30 all’istituto comprensivo “Sulmona-Leone” in via Sandro Pertini. Tanti i fotografi e gli operatori stipati a fatica all’interno della sezione elettorale numero 18, nella quale Di Maio è entrato solo dopo aver lungamente atteso in fila. Il candidato premier M5S ha votato alle 11.58 e ha lasciato il seggio dopo aver salutato e stretto la mano a presidente e scrutatori.

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha votato nella sua Milano, nel seggio in via Scrosati, dopo aver cambiato nuovamente la residenza che aveva trasferito a Roma. Ha compilato le schede elettorali in pochi minuti verso le 12.30 dopo aver atteso in coda il suo turno. Durante il voto dell’ex premier una ragazza che dovrebbe essere aderente al movimento Femen si è spogliata e ha protestato. La giovane è stata prontamente allontanata dalle forze dell’ordine.

Giorgia Meloni, presidente di Fdi, come tradizione, vota nella Capitale al Torrino, nella scuola dell’infanzia di Viale Beata Vergine del Carmelo. Matteo Salvini, leader della Lega, vota nel seggio a Milano in via Martinetti 25 alle 17. Raffaele Fitto, capo della forza politica ‘Nci-Udc’ vota in Puglia, nella sua città natia, Maglie.

Il leader di Liberi e Uguali, Pietro Grasso, non vota nella sua Palermo, ma a Roma, all’Eur, nel seggio in via del Tintoretto. Ha votato al Liceo Berchet di Milano Laura Boldrini, presidente della Camera. Ricordando che è il giorno del silenzio, ha comunque invitato la gente a recarsi alle urne. ”Mi auguro – ha detto – che gli italiani vadano a votare e che vada tutto bene”.

La leader di +Europa Emma Bonino votaal seggio elettorale romano di via dell’Arco del Monte, 99, mentre il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, leader di Civica popolare, vota a Modena, presso il seggio di via Scacciera 89.

Sorgente: Big ai seggi

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing