Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Russiagate: l’ex uomo chiave di Trump Rick Gates, si dichiara colpevole – Repubblica.it

L’ex consigliere nella campagna di Trump, sotto accusa per 32 capi di imputazione che prevedono anche frode e riciclaggio di denaro, ha ammesso di aver cospirato contro gli Stati Uniti e mentito agli investigatori dell’Fbi: “Per la mia famiglia meglio se procederò uscendo da questo processo”

WASHINGTON – Richard Gates, l’ex consigliere di Donald Trump e figura al centro del Russiagate, si è dichiarato colpevole di cospirazione contro gli Stati Uniti e di aver mentito agli investigatori dell’Fbi.

La decisione di colpevolezza di Gates, uomo chiave e braccio destro del presidente in affari e in politica nei mesi di giugno-agosto 2016 durante la campagna elettorale, secondo i media americani è il segnale che sia pronto a collaborare con il procuratore speciale Robert Mueller e il suo team. Sarebbe un importante passo avanti nelle indagini e Gates ora rischia comunque pene minori sulle accuse più pesanti. Gates che in autunno si era dichiarato “non colpevole”, rischiava oltre 10 anni di carcere e di perdere tutti i propri risparmi.

Russiagate: Manafort e Gates accusati di frode fiscale di A. FLORES D’ARCAIS

Secondo la rete Abc, che ha ottenuto una copia della lettera inviata agli amici dal 45enne ex consigliere di Trump, Gates ha deciso di fare questa mossa per la sua famiglia. “Malgrado il mio iniziale desiderio di difendermi vigorosamente dalle accuse ho avuto un ripensamento. La realtà è che la lunghezza di questo procedimento legale, i costi e l’atmosfera da circo che abbiamo già visto in questo processo sui media sono troppo (da sopportare). Per la mia famiglia sarà meglio se procederò uscendo da questo processo. La conseguenza sarà un’umiliazione pubblica che al momento sembra un piccolo prezzo da pagare rispetto a quello che i nostri bambini avrebbero dovuto sopportare”, si legge nel testo.

Russiagate: l'ex uomo chiave di Trump Rick Gates, si dichiara colpevole

Il procuratore Mueller, impegnato nelle indagini volte a determinare le interferenze russe nelle presidenziali americane, aveva depositato nuove accuse, sia contro Gates che contro il suo socio, Paul Manafort, arrivando a 32 capi di imputazione che prevedono anche frode e riciclaggio di denaro.

Le nuove incriminazioni si aggiungono alle 12 di cui entrambi erano stati accusati nell’ottobre scorso, per cui ai due collaboratori del presidente vennero contestate le accuse di cospirazione e “riciclaggio di denaro multimilionario” durante il lavoro come lobbisti al servizio del governo ucraino. Manaford si è sempre dichiarato “non colpevole”.

Tutte le accuse riguardano per gran parte lo stesso filone (i milioni di dollari riciclati salgono però a 30) e per il momento non considerano l’attività dei due legate alla campagna elettorale di Trump. Manafort è accusato di avere evaso le tasse dal 2010 al 2014 (l’evasione fiscale come è noto è un reato grave negli Stati Uniti) e di avere nascosto i conti bancari che possedeva all’estero.

Tra le 41 pagine del provvedimento di Mueller, si legge che Manafort e Gates tra il 2006 e il 2015 hanno agito come “agenti non registrati di un governo straniero e di partito politici stranieri”, in particolare “del governo e del presidente dell’Ucraina”. La Casa Bianca ha fatto sapere oggi che le ultime accuse contro Manafort e Gates non sono collegate a Trump.

“Questa incriminazione non ha nulla a che fare con la Casa Bianca o il presidente: come sapete, abbiamo collaborato con il consulente speciale e non ci sono prove di collusione, nessuna prova di irregolarità”, ha detto Mercedes Schlapp, direttore delle comunicazioni strategiche della Casa Bianca.

Sorgente: Russiagate: l’ex uomo chiave di Trump Rick Gates, si dichiara colpevole – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.