Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Roma, in piazza contro fascismo con l’Anpi la sinistra divisa sfila insieme. Milano, scontri a corteo anti CasaPound – Repubblica.it

ROMA – Giornata di manifestazioni in molte città italiane: da Roma a Milano e Palermo.

Tensioni a Milano al presidio antifascista contro il comizio di CasaPound tra manifestanti e forze dell’ordine. Un gruppo di partecipanti ha tentato di forzare un cordone di polizia al limitare di largo La Foppa: ne è nato un tafferuglio, durante il quale la polizia ha messo in atto una carica di alleggerimento che avrebbe causato alcuni contusi.

Milano, antifascisti forzano il blocco: scontri in piazza con la polizia

Già in mattinata sempre a Milano si erano registrati i primi tafferugli dopo che una trentina di studenti avevano protestavano contro il comizio di Simone Di Stefano di CasaPound in programma nello stesso luogo nel pomeriggio sono saliti su un monumento in piazza Cairoli con uno striscione. Poco dopo è intervenuta la polizia che li ha fatto sgomberare senza caricarli perché la manifestazione non era autorizzata. Il bilancio è di alcuni contusi.

· ROMA
Si è concluso sulle note di “Bella ciao” in Piazza del Popolo a Roma il corteo organizzato dall’Anpi contro razzismi e fascismi, che insieme a tanti cittadini ha unito di fatto tutto il centrosinistra italiano aldilà della polemiche della campagna elettorale. Ad aprirlo era stato uno striscione sorretto dai segretari della Cgil Susanna Camusso e della Uil Carmelo Barbagallo. Nel retro del palco allestito nella piazza si sono incontrati il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, Matteo Renzi, le ministre Valeria Fedeli (Istruzione) e Roberta Pinotti (Difesa). Con loro anche la collega Anna Finocchiaro, responsabile per i rapporti con il Parlamento e Marianna Madia, ministra per la Pa e la semplificazione.

Corteo antifascista a Roma, l’abbraccio tra Gentiloni e Renzi: “Importante essere qui oggi”

Nelle prime file del corteo hanno sfilato il vicesegretario Pd Maurizio Martina, la presidente della Camera Laura Boldrini, Nicola Fratoianni, Susanna Camusso, Nicola Zingaretti, Walter Veltroni, Carlo Smuraglia, Riccardo Magi (+Europa), Andrea Orlando, Pietro Grasso, Roberta Speranza e Pierluigi Bersani (LeU) che ha colto l’occasione per ribadire “Se uno fa il saluto romano e ha quei simboli non può partecipare alle elezioni: bisogna dirlo con chiarezza, chi è fuori dalla Costituzione è fuori”.

REPUBBLICA ROMA La diretta del corteo

E’ terminato l’altro corteo di Roma, quello promosso dal sindacato Si.Cobas per l’abolizione del Jobs Act. La manifestazione si è snodata lungo via Cavour per poi terminare in piazza Madonna di Loreto. “E’ stata una grande giornata di lotta”, hanno detto al megafono gli organizzatori.

In piazza di Porta San Giovanni si è tenuta la manifestazione statica, promossa da esponenti del movimento No Vax contro l’obbligatorietà vaccinale.

Infine, al Cie di Ponte Galeria è annunciata un’iniziativa promossa da Gruppi Antagonisti contro la normativa vigente in materia di immigrazione. Il piano sicurezza è in vigore dalle prime ore del mattino con controlli rigorosi ai caselli autostradali e sulle vie consolari interessate.

· MILANO
Tanti i militanti leghisti che si sono radunati  in piazza Duomo, dopo il corteo partito da Porta Venezia, per il comizio del segretario Matteo Salvini al quale non ha partecipato il governatore uscente della Lombardia Roberto Maroni. Nella piazza del Carroccio, transennata ma pacifica, lo slogan dominante è stato “Prima gli italiani”, mentre tra i militanti si schierano anche il candidato alle regionali Attilio Fondata e l’ex ministro Roberto Calderoli.

Milano, sfila l’orgoglio leghista: “Non c’entriamo niente coi fascisti”. Ma tra i militanti CasaPound non dispiace

Ieri il sindaco Sala aveva invitato a tenere alto il livello di attenzione: “Siamo attenti, abbiamo fatto un incontro con prefetto e questore, ci saranno momenti di possibile tensione – aveva spiegato a margine di un appuntamento elettorale – Le forze dell’ordine sono pronte, sono stati chiamati più uomini. Richiamo tutti a manifestare ma con civiltà”.

· PALERMO
Due i cortei nel centro della città. Da un lato la marcia antifascista, dall’altro alle 18.30 il comizio di Forza Nuova con la presenza del leader nazionale Roberto Fiore. Divieti di sosta e transito in molte zone del centro, blindatissimo fino a questa sera.

Palermo, il corteo antifascista: centri sociali in piazza col nastro adesivo

Il primo corteo, organizzato da Potere al popolo, è partito alle 16.30 da piazza Verdi e arriverà fino a Palazzo delle Aquile, sede del Comune. I manifestanti hanno mostrato fumogeni rossi e scotch da imballaggio: un messaggio dei centri sociali e degli antagonisti a Forza Nuova e al dirigente Massimo Ursino aggredito nei giorni scorsi e legato con lo scotch ai polsi. Molti gli slogan contro i forzanovisti e Ursino.

Preoccupazione per l’evento previsto per le 18.30 in piazza Croci con l’intervento di Roberto Fiore che ieri ha confermato la sua presenza ma che in caso di disordini potrebbe essere spostato in un hotel.

Ieri il governatore siciliano Nello Musumeci si è detto “seriamente preoccupato per il clima di violenza verbale e purtroppo anche fisica che rischia di riportare Palermo è tutta la Sicilia nelle difficoltà che abbiamo vissuto negli della Prima Repubblica”.

Sorgente: Roma, in piazza contro fascismo con l’Anpi la sinistra divisa sfila insieme. Milano, scontri a corteo anti CasaPound – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing