Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Il ‘piano G’ di Napolitano per evitare la sconfitta elettorale del Pd 

Il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, lancia Paolo Gentiloni e, in vista del dopo-voto, indica quella che, a suo vedere, è la strada da percorrere. “Possiamo ben dire che Paolo Gentiloni è divenuto punto essenziale di riferimento, per il futuro prossimo e non solo nel breve termine, della governabilità e stabilità politica dell’Italia”, ha spiegato durante la cerimonia all’Ispi, consegnando proprio all’attuale presidente del Consiglio il premio 2017, destinato a personalità che hanno contribuito a rafforzare l’immagine dell’Italia nel mondo. Gentiloni è “essenziale per la governabilità” (La Repubblica)Dopo l’endorsement da parte dell’ex premier Romano Prodi, di Emma Bonino e Walter Veltroni, oggi il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni incassa anche quello di Giorgio Napolitano. Nel suo intervento l’ex capo dello Stato mette in luce le qualità del premier uscente: “Un’attitudine all’ascolto e al dialogo e uno spirito di ricerca senza preclusioni da ministro degli Esteri e poi da presidente del Consiglio”. E ancora, “la sua impronta di libertà e lo spirito di ricerca, senza preclusioni di sorta che hanno caratterizzato fin dall’inizio il suo impegno civile”. Con lui rapporti proficui con gli alleati europei (Corriere)Parole che il destinatario accoglie ricambiando i complimenti: “Napolitano è considerato con la sua autorevolezza a livello internazionale uno degli asset del nostro Paese”, ha sottolineato il premier. “Lo ringrazio per la generosità nei miei confronti e per la dimostrazione di senso delle istituzioni”.Sul fronte del centrosinistra, il leader del Pd torna a bocciare qualsiasi ipotesi di larghe intese e considera fattibile un risultato positivo per i dem: “La partita è totalmente aperta”, osserva Matteo Renzi, “è una sfida bella e il nostro obiettivo è di essere il primo partito e primo gruppo parlamentare, un risultato assolutamente alla portata”. Napolitano beatifica Gentiloni (Fatto)Sul fronte opposto, il leader della Lega Matteo Salvini prende nuovamente le distanze dalle parole dell’alleato Silvio Berlusconi e chiude a ipotesi di governi con i fuoriusciti ed espulsi dal Movimento 5 stelle. Anche se riconosce: “Mi fido di Silvio Berlusconi e degli italiani”, e il risultato elettorale “sarà così netto da impedire qualsiasi altra stranezza politica”. Salvini poi si dice convinto di “essere sopra Forza Italia come voti”. E sul possibile candidato premier aggiunge: “Non commento i nomi degli altri. Se uno vuole Tajani premier allora vota Forza Italia, se voti il simbolo della Lega allora sei per Salvini premier”.Infine, il segretario leghista invita gli alleati a una manifestazione unitaria: “Giovedì primo marzo ho prenotato il Teatro Brancaccio a Roma, lo facevo come Lega e lo apro molto volentieri a tutta la coalizione del centrodestra per fare squadra”. Invito subito raccolto dalla leader di FdI, Giorgia Meloni: “Sono contenta che la proposta di Fratelli d’Italia di celebrare una manifestazione unitaria del centrodestra sia stata accolta da Matteo Salvini”. E si augura che anche “Silvio Berlusconi voglia offrire la disponibilità di Forza Italia”.

Sorgente: Il ‘piano G’ di Napolitano per evitare la sconfitta elettorale del Pd 

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.