Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

OPERAI EMBRACO NON FIDATEVI. UN OPERAIO DELLA K-FLEX | Operai Contro

Operai Embraco non fidatevi dei politici e dei sindacalistiPolitici di tutti i partiti e sindacalisti di tutte le sigle sono al servizio dei padroniOperai Embraco non fidatevi del ministro della Confindustria Calenda.Calenda fa solo gli interessi dei padroniSono uno dei 187 operai della K-Klex di Roncello in Brianza licenziato.Nella storia della K-Flex di Roncello, in Brianza, c’è solo una certezza: il licenziamento dei 187 lavoratori del colosso della gomma plastica, dopo 42 giorni di presidio davanti all’ingresso dell’azienda. Giorni e notti di resistenza vana, nelle tende a ridosso della fabbrica,Operai della EMBRACO ora vi raccontano che la colpa dei 500 licenziamenti è delle multinazionali.La K-Flex era un’azienda con padrone Italiano. Il padrone della K-Flex ha ricevuto dallo stato italiano più di 50 milioni. Il padrone ha chiuso e delocalizzato.Andrà a sfruttare a morte gli operai di qualche altro paese, fino a quando per fare più profitti chiuderà anche quelle fabbriche e condannerà alla fame altri nostri fratelli.Operai Embraco anche a noi operai della K-flex ci hanno fregato con il nazionalismo : “I soldi italiani devono restare in Italia”Operai Embraco tutti i partiti dal Pd, M5S,l Forza Italia, Lega, hanno fatto la loro passerella per deirci xche erano con noi, che non sarebbe più capitato che i padroni prendesserò i soldi per andare all’estero.Non è vero niente i partiti dei padroni di t5utti i paesi e i sindacati venduti sono dalla parte dei padroni.Noi operai siamo fratelli degli operai di tutto il mondoNoi operai dobbiamo unirci per affossare tutti i padroni e i loro serviUn ex operaio K-flex

Sorgente: OPERAI EMBRACO NON FIDATEVI. UN OPERAIO DELLA K-FLEX | Operai Contro

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.