Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Cronache della manifestazione antifascista di sabato, a Roma: – nuovAtlantide.org

di Filippo Crescentini – 26 febbraio 2018

1) Quotidiano nazionale-il Resto del Carlino, pag. 5, articolo di Pierfrancesco De Robertis: “…Del PD poca traccia, i leader che si vedono sono Boldrini, Speranza, Fratoianni, Landini, Bersani (ma c’era anche Pietro Grasso, che marciava vicino a Susanna Camusso, ndr). Per il Nazareno, almeno nel primo tratto, quello della sfilata, c’è solo Maurizio Martina e solo all’arrivo del corteo, sotto il muraglione del Pincio, ecco che si materializzano Renzi, Gentiloni più altri ministri, da Orlando, alla Fedeli, alla Pinotti, alla Finocchiaro…(Renzi) ieri non poteva esimersi e 20 minuti sotto il palco di Piazza del Popolo si è fatto vedere. Come lui il premier, come lui in disparte dalla truppa rossa, i vari Grasso (adesso l’ha visto, ndr), Boldrini, Bersani, Fratoianni…”

2) Il Messaggero, pag. 1, articolo di Mario Ajello: “Paolo Gentiloni e Matteo Renzi fanno appena una breve apparizione, allo scopo per cui è stata convocata. Ossia la lotta contro il (fantomatico) ritorno del neofascismo.Il premier e il capo del Pd si abbracciano, si baciano, e dicono le stesse cose: «Piazza importante, ci siamo tutti». Poi vanno via. E si avverte come una riluttanza da parte degli esponenti del Pd nell’ esserci e nel farsi vedere – il retropalco è il luogo più frequentato – anche se qualcuno come Veltroni, Zingaretti, Zanda e altri si mescola al popolo che grida: «Antifascismo, Costituzione, questa è la nostra rivoluzione».

Mentre la Boldrini & Grasso, accolti nel corteo con i cori di Bella ciao, godono in mezzo alla folla che li considera i nuovi partigiani. …

E comunque, Pd riluttante e Leu arrembante in questa piazza unita con politici divisi, che si evitano e continuano a detestarsi, ma fingono una tregua almeno per un mezzo pomeriggio. «Ci siamo tutti, sembriamo il Comitato di Liberazione Nazionale: comunisti, socialisti, liberali, cattolici… Ah, c’ è Renzi. Ma vabbé: sono stato tante volte in piazza con la Dc»…..

Gentiloni gira l’ angolo per andare via, da una parte, e prende qualche applauso e incassa qualche stretta di mano e qualche consiglio: «Pensa ai giovani che non hanno lavoro». Renzi va via dall’ altra parte. Ma nessuno dei due si mischia alla folla.”

3) Corriere della Sera, pag.3, articolo (toccatevi) di Maria Teresa Meli: “C’è tutta (o quasi) la squadra del PD al corteo..Martina, Fedeli, Pinotti, Finocchiaro…Walter Veltroni, Andrea Orlando.. E poi in piazza arrivano anche…Renzi e Gentiloni…la presenza di Gentiloni, quella di Renzi e della squadra del PD ha uno scopo ben preciso: dimostrare che la sinistra senza il PD non esiste (!?, ndr). E infatti alla manifestazione la delegazione più folta era quella del PD..”

Quindi, in sintesi, per il Quotidiano Nazionale “del PD poca traccia”, per il Messaggero ” Pd riluttante” e per il Corriere della Sera “..la delegazione più folta era quella del PD…”

Fate voi.

In compenso al Tg1 la manifestazione pareva un spot elettorare per Renzi e Gentiloni

Sorgente: Cronache della manifestazione antifascista di sabato, a Roma: – nuovAtlantide.org

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing