Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Vi state perdendo a seguire le notizie sull’Iran? – Il Post

Non siete soli, stanno succedendo cose nuove e inaspettate, capirle non è semplice: breve guida sull’Iran e sulle proteste degli ultimi giorni

Nell’ultima settimana in Iran decine di migliaia di persone hanno protestato per chiedere migliori condizioni economiche, per criticare le promesse non mantenute del governo e sfogare la propria rabbia contro l’intero establishment iraniano, compreso il suo uomo più potente, la Guida suprema Ali Khamenei. Non si vedevano rivolte così grandi dal 2009, dai tempi del cosiddetto “movimento dell’Onda Verde”. La cosa particolare però è un’altra. Le proteste degli ultimi giorni si sono diffuse in maniera rapida e improvvisa anche fuori dalle grandi città, sorprendendo un po’ tutti: si sono estese a decine di città iraniane senza avere nessuna organizzazione alle spalle, in maniera spontanea e confusa, sfruttando soprattutto le comunicazioni sui social network. Ora molti si stanno chiedendo cosa succederà, ma è difficile dare una risposta.

(Il Post)

Quello che si può fare è cercare di capire cosa stia succedendo, anche perché spesso da noi si legge tutto quello che accade in Iran come uno scontro tra due schieramenti: i progressisti-buoni che vogliono trasformare l’Iran in una democrazia, e i conservatori-fanatici-religiosi-cattivi che vogliono che tutto rimanga uguale. Il risultato è che facendo così ci si confonde ancora di più, si raccontano i fatti distorcendo la realtà e si finisce per capire meno di prima, come dimostra il caso della foto della donna senza veloche è circolata molto nei giorni scorsi sui social network. Manco a dirlo, le cose sono molto più complicate di come spesso si pensa. Partiamo dall’inizio.

continua a leggere cliccando il link sotto riportato

 

Sorgente: Vi state perdendo a seguire le notizie sull’Iran? – Il Post

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing