Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Tortura e il 41 bis “carcere duro”- NUOVA RESISTENZA antifa’ 

In questi giorni é tornato sui social in modo particolarmente vivo (e anche violento), il dibattito sul 41 bis: vogliamo stendere un velo pietoso su alcuni commenti, ma desideriamo pubblicare quello di ILARIA NORMA, che condividiamo, e che consideriamo estremamente mirato e interessante. 

“Non so quando sia successo che una serie di compagni e compagne abbiano cominciato ad avere così tanta fiducia nella Stato per la lotta alla mafia, difendendo a spada tratta il regime di tortura carceraria del 41 bis. Non so neppure quando sia successo che alcuni compagni e compagne si siano persi per strada che il punto non è tanto essere o meno mafioso, ma il diventare bersaglio di una campagna di odio da parte dello Stato. Lo Stato non ha avuto problemi ad applicare il 41 bis ad alcuni compagni e compagne che hanno scelto la lotta armata, anche non molto tempo fa. Lo Stato organizza campagne di odio contro gli avversari, con la differenza che la Mafia è un avversario “mediatico” più che reale: vessi qualche capro espiatorio (tipo riduci Provenzano ad un subumano) e continui a fare grandi affari con la Mafia dopo aver dato sfoggio di “pugno duro”. In sunto difendendo il 41 bis difendiamo non solo la tortura carceraria, ma sopratutto un intero meccanismo di giustificazione legal-mediatico della tortura, chissà magari, scavandoci una ipotetica fossa (facendo fantapolitica).

Non mi preoccupa tanto la contrarietà malpancista della classe all’abolizione del 41-bis (co sto clima sceriffaro è normale), ma la fiducia nella legalità borghese di alcuni compagni e compagne. Sopratutto in una fase nella quale lo Stato borghese riduce sempre più la differenziazione tra “delinquenza politica” e delinquenza comune.

Ma che stiamo all’anno zero è l’assunto da quale ormai parto: nulla più mi sconvolge.”

Ilaria Norma

fonte: https://www.facebook.com/ilanorma

Sorgente: NUOVA RESISTENZA antifa’ | il contenitore dell’informazione e della controinformazione

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing