Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Terminato l’assalto alla sede di Save the Children, uccisi 5 terroristi – Rai News

24 gennaio 2018

Si è concluso con l’uccisione di 5 terroristi l’attacco di un commando dell’Isis alla sezione di Jalalabad della ong Save The Children. Lo riferiscono le tv Tolo e 1TvNews, citando fonti ufficiali. Dopo oltre dieci ore di scontri a fuoco, le forze speciali e le ‘teste di cuoio’ afghane hanno ucciso tutti i cinque membri del commando. L’annuncio da parte delle autorità militari ed amministrative locali è stato accolto con sollievo dai familiari ed amici dei dipendenti dell’organizzazione che hanno recuperato via via la libertà nell’ultima ora di tensione.Tv afgana: 6 morti e 24 feriti. Liberati 45 ostaggiIl bilancio dell’assalto è di 6 morti e 24 feriti. Lo fa sapere la tv statale ArianaNews che cita il portavoce del governo della provincia orientale di Nangarhar. Liberati 45 ostaggi.L’Isis rivendica l’attacco Il gruppo jihadista del cosiddetto ‘Stato Islamico’ ha rivendicato l’attacco. Lo riferisce l’agenzia Amaq, organo semi ufficiale di propaganda dell’Isis. “Tre martiri hanno preso parte all’attacco contro le fondazioni britanniche e svedesi e istituzioni governative afgane”, un’allusione allo “Swedish Comittee” per gli affari umanitari e a un ufficio del ministero afgano per le donne, situati nei pressi della sede dell’ong. Commando inossava uniformi forze di sicurezza”Dalle nostre informazioni iniziali, gli aggressori indossavano uniformi delle forze di sicurezza”, ha aggiunto una fonte ufficiale, sottolineando che al momento sono in corso le “operazioni di messa in sicurezza” dei locali e potrebbero portare alla scoperta di altre vittime. L’attacco era cominciato intorno alle 09:10 ora locale (l’alba in Italia) quando un kamikaze si era fatto esplodere all’entrata dell’edificio aprendo un varco dal quale era entrato nel compound un gruppo di terroristi. Ore di terroreI feriti sono stati trasferiti in ospedale. “C’è stata un’enorme esplosione, sembrava un’autobomba. Ci siamo riparati e abbiamo visto un uomo armato con un lanciarazzi che sparava contro la porta principale per entrare nel recinto”, ha raccontato Mohamed Amin, un testimone ricoverato in ospedale dopo essersi messo in salvo fuggendo da una finestra. I gruppi terroristici e le organizzazioni criminali scelgono di consueto tra i loro obiettivi le organizzazioni non governative in Afghanistan, dove la situazione della sicurezza si è notevolmente deteriorata negli ultimi due anni.Save the children: devastati da notizia. Sospese le attività”Siamo devastati dalla notizia dell’attacco all’ufficio di Save the Children nella città di Jalalabad, in Afghanistan, dove questa mattina un gruppo di uomini armati ha fatto irruzione nel nostro compound. L’attacco è avvenuto intorno alle ore 9 locali, l’alba in Italia”. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso dalla ong. ”La nostra prima preoccupazione è la sicurezza del nostro staff – dichiara l’organizzazione – Siamo in attesa di ricevere ulteriori informazioni dal nostro team e, considerando che la situazione è ancora in fase di evoluzione, non siamo al momento in grado di fornire ulteriori informazioni”. La ong – riferiscono i media internazionali – ha deciso di sospendere l’attività in Afghanistan.

Sorgente: Terminato l’assalto alla sede di Save the Children, uccisi 5 terroristi – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.