Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Roma, incubo a luci rosse per alunna: arrestato prof

Due mesi, tanto è durato l’incubo di una giovane studentessa abusata dal suo insegnante. I genitori, leggendo alcuni messaggi sul telefono della ragazza, insospettiti dallo strano comportamento a scuola e nei loro confronti, sono arrivati a scoprire, anche per stessa ammissione della figlia, che da due mesi era vittima di abusi sessuali. Teatro della violenza un’aula, diversa da quella dove si svolgeva la normale attività scolastica, dove il professore teneva lezioni private.A mettere fine agli abusi, gli agenti della polizia di Stato del commissariato Viminale che, raccolta la denuncia di uno dei genitori, hanno avviato le indagini insieme alla Procura di Roma. La giovane è stata ascoltata nei locali della Procura, in audizione protetta, dalla quale è emersa la veridicità dei fatti e l’enorme disagio della ragazzina per quanto stava accadendo.In seguito all’audizione è iniziava un’attività di indagine da parte degli investigatori del commissariato Viminale, anche di carattere tecnico, dalla quale è risultata fondata l’accusa degli atti sessuali compiuti dall’insegnante nei confronti della minorenne. Questa mattina gli agenti del commissariato Viminale hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per l’indagine Preliminari del Tribunale di Roma, a carico del 53enne romano, con l’accusa di atti sessuali con minorenne.

Sorgente: Roma, incubo a luci rosse per alunna: arrestato prof

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense