Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Prodi: ‘LeU non lavora per l’unità del centrosinistra’. Grasso: ‘Centrosinistra diviso per volontà di Renzi’ – Politica – ANSA.it

Poi la precisazione ad Affaritaliani: ‘Ha solo ribadito che certamente andrà a votare e che voterà per l’affermazione del centro sinistra e che le forze fuori dalla coalizione non stanno lavorando per l’unità. Niente altro’

La campagna elettorale entra nel vivo dopo la composizione delle liste, e arriva la presa di posizione di Romano Prodi, ‘il Pd è per l’unità del centrosinistra, LeU no’. Grasso replica: centrosinistra diviso per volontà di Renzi.

Luigi Di Maio tira dritto e, alla presentazione del programma di Roberta Lombardi, dice che il M5S è cresciuto rispetto al 2013. Contro Di Maio va all’attacco Roberto Saviano: ‘chieda scusa’ per aver definito le imbarcazioni delle Ong impegnate a salvare vite umane ‘taxi del mare’.

“Liberi e Uguali non è per l’unità del centrosinistra. Punto”. Invece Matteo Renzi sì? “Renzi, il gruppo che gli sta attorno, il Pd e chi ha fatto gli accordi con il Pd sono per l’unità del centrosinistra”. Invece Grasso, D’Alema e Bersani no? “In questo momento non sono per l’unità del Centrosinistra. Punto”. Lo dice l’ex premier Romano Prodi, sentito al telefono da Affaritaliani.it.

Lei il 4 marzo andrà a votare? “Certo che voto. Certo che vado a votare”, risponde Romano Prodi. Le liste del Pd e del centrosinistra in generale sono competitive? “Mi auguro che lo siano”. Però ci sono state tante polemiche dopo la presentazione delle liste… “Lasci stare. Sapete benissimo che ho sempre lavorato per la unità del centrosinistra. E quindi io solo questo posso ripetere”. Infine alla domanda sull’ipotesi larghe intese modello Germania, Prodi taglia corto: “Non rispondo più. Grazie”.

“In merito a quanto pubblicato da Affaritaliani.it, si precisa che il Presidente Romano Prodi non ha rilasciato alcuna intervista. Ha solo ribadito che certamente andrà a votare e che voterà per l’affermazione del centro sinistra e che le forze fuori dalla coalizione non stanno lavorando per l’unità. Niente altro”. Lo afferma in una nota l’ufficio stampa del presidente Prodi.

“È sotto gli occhi di tutti che il centrosinistra non si è potuto ricomporre per volontà di Renzi. La composizione delle liste e le otto fiducie sulle legge elettorale sono segnali inconfutabili della volontà del Pd e di Renzi di fare altro”. Lo afferma il Presidente del Senato e leader di LeU, Pietro Grasso, raggiunto telefonicamente dall’ANSA. “Prodi ritiene la finta coalizione che ha messo in piedi Renzi, che lo costringerà a votare Casini a Bologna anziché Errani, un centrosinistra unito? Noi in quel tipo di coalizione non ci possiamo stare”.

“Togliere l’articolo 18, fare la riforma della scuola contro insegnanti e studenti, mettere 8 volte la fiducia su una pessima legge elettorale – ha detto il coordinatore di Mdp ed esponente di LeU Roberto Speranza, interpellato su Romano Prodi -. Questo, non altro, ha rotto il centrosinistra. È forse di centrosinistra candidare al Parlamento Casini, Lorenzin e Viceconte? A me sembra solo che si prepari il patto Renzi-Berlusconi”.

“Sono orgoglioso come è oggi il M5S, stiamo crescendo, continuiamo ad essere la prima forza e abbiamo numeri più grandi rispetto al 2013”, ha detto intanto il capo politico M5S Luigi Di Maio. E sul risultato nel Lazio Di Maio ha attaccato: “Continuano a dire che ma ogni volta che ci misuriamo con loro vinciamo”. In serata Di Maio a “Di Martedì” su La7 ha detto: “Io sono qui per raccontare quello che vogliamo fare per l’Italia. Qui ci sono molte leggende metropolitane sul Movimento ed io qui voglio raccontare quello che vogliamo fare, senza cercare consenso; noi non abbiamo mai detto che volevamo uscire dall’Euro, e dicevamo che il referendum era una extrema ratio, ma ora sono cambiate le condizioni e non ce ne è bisogno. Noi diciamo quello che stanno dicendo Macron e Merkel e cioè che questa Europa deve cambiare“. “Io non ho capito chi sono i miei avversari. Renzi una volta dice di essere lui e un’altra che è Gentiloni; Salvini dice che sarà lui, Berlusconi dice che è lui, ma non può candidarsi. Appena sono pronti, io sono disponibile”, ha detto ancora Di Maio rispondendo alla domanda se fosse disponibile a un confronto Tv con gli altri leader.

Sorgente: Prodi: ‘LeU non lavora per l’unità del centrosinistra’. Grasso: ‘Centrosinistra diviso per volontà di Renzi’ – Politica – ANSA.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense