Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Il quoziente intellettivo in Europa è in calo per colpa della tecnologia, dice una ricerca | Euronews

I livelli di intelligenza stanno diminuendo nei paesi industrializzati avanzati di tutta Europa. Lo mostra una nuova ricerca che cita i paesi scandinavi e il Regno Unito come esempi chiave dove il declino, negli ultimi decenni, è stato più accentuato. Un nuovo studio, Does the rot start at the top?, dimostra come la crescita di quoziente di intelligenza, ovvero il punteggio IQ standard per la misurazione del livello cognitivo da oltre un secolo, si sia attenuata, con tassi di declino osservati nei paesi sviluppati a partire dalla metà degli anni Novanta.Il ricercatore Michael Shayer, co-autore del rapporto, ha detto a euronews che dal 1995 una “grande forza sociale ha interferito con lo sviluppo del pensiero nei bambini, in misura sempre maggiore ogni anno”.Questa “forza sociale”, spiega Shayer, comprende gli sviluppi della tecnologia, come le console per videogiochi e gli smartphone, che hanno alterato il modo in cui i bambini comunicano tra loro.”Prendete i 14enni in Gran Bretagna. Quello che il 25% di loro riuscivano a fare nel 1994, oggi riesce a farlo solo il 5% “, ha aggiunto citando i test di matematica e scienze.Lo studio ha rivelato che i livelli di quoziente intellettivo sono in declino anche nei paesi scandinavi, dove erano in crescita da decenni. La Finlandia, la Norvegia e la Danimarca hanno registrato una perdita media di 0,23 punti QI all’anno dalla metà degli anni Novanta.Anche se queste perdite possono sembrare piccole, gli autori del rapporto fanno notare che l’effetto a lungo termine è significativo. “Se proiettato su una generazione (30 anni), la Finlandia perderebbe 7,49 punti di QI complessivo, la Danimarca 6,48 punti e la Norvegia 6,50 punti “, si legge nella relazione.Sebbene la Svezia non disponga di dati per gli ultimi anni, i ricercatori ritengono che stia seguendo la stessa tendenza dei paesi vicini a causa di modelli di sviluppo simili.”Sembra che i fattori che hanno causato la crescita del quoziente intellettivo abbiano esaurito la loro spinta”, ha dichiarato James Flynn, co-autore dello studio, alla rivista svedese Forskning & Framsteg.Shayer e Flynn ritengono che i risultati siano indicativi di una tendenza globale più ampia: altre società industriali molto sviluppate come Germania e Paesi Bassi mostrano segni di stagnazione.

Sorgente: Il quoziente intellettivo in Europa è in calo per colpa della tecnologia, dice una ricerca | Euronews

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense