Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Prima Pagina – Il Manifesto e i primi articoli online

«Siamo oltre 10mila». Alla marcia «contro ogni fascismo e ogni intolleranza» convocata dal Pd a Como dopo l’aggressione skinhead, c’è la sinistra al completo. «Una bellissima giornata» per il segretario dem, ma dal palco piovono critiche alle politiche migratorie del governo e al decreto Minniti. Assenti il sindaco e i 5Stelle

Italia

Tutti a Como, l’antifascismo che unisce

Alessandro Pirovano

«Siamo oltre 10mila», la sinistra al completo partecipa alla manifestazione organizzata dal Pd. C’è anche Renzi, ma il bagno di folla non è per lui. E dal palco arrivano le critiche alle politiche migratorie del governo

L’inchiesta

Strage di Milano, tutte le domande

Saverio Ferrari

Che cosa accadde veramente a Milano il 12 dicembre del 1969? A distanza di tanti anni ancora senza risposta alcuni interrogativi: quante furono le bombe pronte ad esplodere? Perché fin dalla mattina si era sparsa la notizia della strage?

Lavoro

L’occupazione è anche una questione di qualità

Roberto Ciccarelli

Jobs Act, più professioni dequalificate nel terziario povero. +45 per cento: è la crescita dell’area del «disagio occupazionale» negli ultimi dieci anni in Italia: il precariato porta anche al lavoro temporaneo e al part-time involontario

Economia

Reddito di base? Sì grazie da Zurigo alla Finlandia fino in California

Roberto Ciccarelli

Via libera del parlamento di Zurigo alla sperimentazione di un reddito di base incondizionato. Nell’anno che si chiude sono partite altre misure «miste» dalla California alla Finlandia, in Olanda e Barcellona. In Scozia è stato annunciato un progetto. Più che le difficoltà amministrative, gravano i timori politici legati al riconoscimento dell’autonomia alle persone

GERUSALEMME

Abu Mazen: porta chiusa per Mike Pence

Michele Giorgio

Il presidente palestinese ha interrotto i contatti con l’Amministrazione Usa in risposta al riconoscimento da parte di Trump di Gerusalemme capitale di Israele. Ieri nuove proteste e scontri nel settore arabo di Gerusalemme, in Cisgiordania e Gaza. Almeno 90 i feriti palestinesi

Commenti

Gerusalemme non è la capitale di Israele

Richard Falk

Israele a tutt’oggi si è rifiutata di definire il limite dei propri confini per finalità di diritto internazionale, presumibilmente per permettere ulteriori espansioni fino a quando la totalità della biblica Terra Promessa sarà sotto il suo controllo totale. A rischio di estinzione, in particolare, c’è la fetta di territorio della West Bank che da Israele viene indicata con i nomi biblici di Samaria e Giudea, sostenendo in questo modo l’idea che tradizione etnica e religiosa abbiano la precedenza sul diritto internazionale contemporaneo

Internazionale

Dreamers, Corte suprema delibera in favore di Trump

Marina Catucci

Con il voto favorevole dei 5 conservatori e quello opposto dei 4 progressisti, la Corte Suprema ha accettato la richiesta del governo di bloccare le decisioni dei tribunali inferiori che avevano ordinato la divulgazione di questi documenti. La decisione di venerdì è temporanea, in attesa che i giudici esaminino il caso in modo più dettagliato, ma va nella direzione sperata da Trump

Alias Domenica

Il talento poetico del Mann politico

Luca Crescenzi

Nei «Moniti all’Europa», un esempio della lotta combattuta da quella generazione di intellettuali per riappropriarsi di un’identità civile durante e dopo la catastrofe del nazismo

Oltre le sbarre manicomiali, contro la furia del controllo

Franco Lolli

Morbida, buona, tollerante, la Comunità terapeutica conservava tuttavia la logica della soggezione del malato al curante e andava dunque superata: la rivoluzione di Franco Basaglia testimoniata nei suoi «Scritti», ora dal Saggiatore

La psicoanalisi tra corpo e immaginazione

Silvia Vizardelli

Utilizzato da Didier Anzieu come una ampia metafora, «L’Io-pelle» è anzitutto una rappresentazione di cui si serve il bambino molto piccolo, che sfrutta la sue percezione della superficie del corpo per pensarsi come contenitore di processi psichici

Tre orsi, due lingue e ricordi di nevi mai viste

Caterina Mazza

Giapponese approdata in Germania negli anni Ottanta, Tawada Yoko adatta l’iconocità della sua lingua madre al tedesco, con risultati sorprendenti: «Memorie di un’orsa polare» da Guanda

Kott, morfologia del tragico da Eschilo a Sharon Tate

Daniele Ventre

In «Mangiare Dio», riproposto da Abscondita, lo studioso di teatro e attivista polacco Jan Kott elaborò un’intepretazione strutturale della tragedia greca: la cui «attualità» viene perennemente riattivata, come mostrano i fatti di cronaca

Mary Beard, recensire all’inglese il mondo antico

Carlo Franco

Gli stereotipi storico-artistici e turistici; Alessandro e altre fantasiose biografie; le ambiguità di Roma; la regina Boudicca sul Tamigi… Gli articoli per i giornali in «Fare i conti con i classici», Mondadori

Stranianti visioni di un monomane: Klossowski

Pasquale Di Palmo

I Templari e le vicissitudini di un paggio efebico che incarna sacro e profano: in nuova traduzione esce per Adelphi «Il Bafometto», miscuglio di austerità erotica e dissolutezza teologica

Gallerie dell’Accademia al crinale delle civiltà

Giuseppe Frangi

Il museo veneziano festeggia i suoi duecento anni con una mostra sul periodo fra Napoleone e gli austriaci, fra Neoclassicismo e Romanticismo, quando si crea un milieu di illuminati, capitanato da Leopoldo Cicognara, nell’arte, nella teoria dell’arte e nella cultura della tutela

Sorgente: Prima Pagina – Il Manifesto | Giornalone

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing