Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 06.12.2017 e i primi articoli online

«L’ambasciata Usa sarà trasferita da Tel Aviv a Gerusalemme». Trump annuncia la svolta che per le sue implicazioni esplosive nell’area sconcerta tutti, o quasi. Netanyahu ringrazia e l’Arabia saudita tace, in cambio avrà l’ok per far guerra all’Iran. Ai palestinesi non restano che le «giornate della collera». Oggi la prima

Firenze, l’aeroporto di Carrai&Renzi in un vicolo cieco

Riccardo Chiari

Nonostante la deregulation ambientale del decreto Galletti (104/2017), la commissione Via conferma le 142 pesanti prescrizioni per il progetto del nuovo scalo intercontinentale di Firenze. Tommaso Fattori e Paolo Sarti (Toscana a Sinistra): «È una pietra tombale sul progetto». Ma il sindaco Nardella e il presidente regionale Rossi pronti ad andare avanti

Puigdemont, ritirato l’euro-mandato d’arresto

Luca Tancredi Barone

La giustizia belga avrebbe potuto limitare il numero di reati per cui l’ex president può essere perseguito, soprattutto sedizione e ribellione. Ma la mossa di Madrid non cambia il quadro: se metterà piede in Spagna andrà in prigione

Stati uniti, la Corte suprema ripristina il «TravelBan»

Marina Catucci

Washington adesso può rifiutare il rilascio dei visti a cittadini di Ciad, Iran, Libia, Somalia, Siria, Yemen, Corea del Nord e Venezuela. E sui parchi il presidente apre a nuove attività estrattive di gas e petrolio

Sana’a festeggia la fine di Saleh. Ma è già pronto il successore

Chiara Cruciati

Durissima reazione saudita, notte di bombe sulla capitale: 234 morti dal 2 dicembre. In migliaia per le strade celebrano l’uccisione dell’ex dittatore, mentre il figlio grida vendetta e si mostra agli occhi di Riyadh come il sostituto de facto del padre

Putin sostituisce Washington al fianco dei curdi

Chiara Cruciati

I jet da guerra di Mosca a sostegno delle Ypg di Rojava a est dell’Eufrate. La Russia si infila nei buchi lasciati dagli Stati uniti, ma con uno sguardo ad Ankara la cui linea rossa resta il superamento curdo del fiume

CULTURA

Una nuova droga scuote la Germania

Guido Caldiron

La scrittrice tedesca Simone Buchholz sarà ospite sabato alla fiera Più libri più liberi, che apre i battenti oggi, dentro la Nuvola di Fuksas. Il suo ultimo libro è il noir «La notte del coccodrillo», in Italia con Emons

L’Islam nero e le scorie colonialiste

Laura Marzi

A Più libri più liberi, la fiera della piccola e media editoria, venerdì 8 verrà presentato l’ultimo libro dell’antropologo francese Jean-Loup Amselle

Scorte luccicanti di parole masticate

Alessandra Pigliaru

Un’intervista con Alketa Vako, scrittrice della saggezza balcanica in Italia da 23 anni. Le sue prose brevi sono sorrette da una instancabile ricerca linguistica e letteraria. Venerdì a Firenze sarà ospite del convegno «Fare mondo» organizzato dal Giardino dei Ciliegi

Per la Chapecoense un finale da favola

Nicola Sellitti

La squadra brasiliana risorge dopo la sciagura aerea che lasciò un anno fa solo pochi superstiti e si qualifica per i playoff della Copa Libertadores

U2 sempre più pop contro l’oscurità dei tempi

Daniele Funaro

Con «Songs of Experience» Bono & soci perdono l’afflato rock alla ricerca della melodia perfetta. L’elezione di Donald Trump e la Brexit hanno portato a una riscrittura di parte dei testi

Happy Xmas, dopo te la faccio pagare…

Fabiana Sargentini

A tutto c’è un limite, al Natale no. Il Natale smargina il foglio. Il Natale perde i confini della decina di giorni di dicembre per esondare in anticipo a novembre e sforando fino a metà gennaio

Sorgente: il manifesto del 06.12.2017 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *