Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

La stangata di Capodanno

Anno nuovo, stangata nuova. Con il 2018 arriva il consueto aumento di prezzi e tariffe che toccherà quota +952 euro annui per una famiglia media. “Si profilano ulteriori salassi per le tasche dei cittadini dal 1 gennaio 2018” avverte Adusbef, sottolineando che gli aumenti riguarderanno, tra le altre cose, i pedaggi autostradali, le assicurazioni, i servizi bancari, i prodotti per la casa, le spese scolastiche e le bollette della luce.

PER CHI SCATTA LA STANGATA? – Sono proprio le bollette della luce, spiega in una nota Elio Lannutti di Adusbef, quelle destinate ad aumentare, come segnalato al Governo e dall’Autorità per l’energia “per 22 milioni di famiglie dal 1 gennaio 2018, in previsione del processo di riforma delle tariffe, che penalizza gli utenti con minori consumi, specie se residenti, quantificati in 22 milioni di abitazioni su 29 totali, quindi con un potenziale impatto redistributivo tutt’altro che irrilevante”. Ma gli aumenti riguarderanno anche gas, spesa alimentare, ticket sanitari, trasporti, servizi idrici, tariffe professionali e la tassa sui rifiuti.

PERCHE’ AUMENTANO I PREZZI? – La previsione di aumenti per il 2018 “è aggravata non solo dalla crescita dei costi energetici, ma anche da alcuni fenomeni speculativi o derivanti da inefficienze di sistema, con aumenti implacabili dei costi delle assicurazioni e dei servizi bancari” sottolinea la nota di Adusbef, che sollecita “una seria azione del Governo per controllare e contrastare ogni aumento ingiustificato, e porre un argine ad aumenti surrettizi di pochi euro”.

 

Sorgente: La stangata di Capodanno

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing