Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Bitcoin sfonda 12 mila dollari e attacca 13 mila – MilanoFinanza.it

Nella notte la criptovaluta ha toccato il nuovo record di 12.441 dollari, il doppio rispetto a ottobre. Ora vale più di Coca Cola, Oracle e Jp Morgan (la banca guidata dal super detrattore delle cripto). La moneta sta per raggiungere il valore del maggiore Etf al mondo (Spdr S&P 500)

di Paola Valentini

Il rally di Bitcoin non sembra conoscere sosta. La valuta virtuale ha superato i 12.000 dollari per la prima volta continuando a inanellare un record dietro l’altro ed è ormai all’attcaao di quota 13 mila. La soglia degli 11.000 punti era stata conquistata il 29 novembre, quella dei 10.000 dollari era stata raggiunta meno di 24 ore prima e soltanto a ottobre la criptovaluta valeva 5.000 dollari. Il 2017 era iniziato sotto i mille dollari. Per dare il senso della crescita impetuosa del bitcoin basti pensare che lo scorso ottobre la sua capitalizzazione era pari a 100 miliardi. L’insieme di tutte le criptovalute vale 370 miliardi di dollari.

Bitcoin ora ha una market cap maggiore di 22 società dell’S&P 5000 e superiore a quella della Coca Cola (197 miliardi di dollari), di Oracle (202 miliardi di dollari) e di Jp Morgan il cui ceo, Jamie Dimon, lo aveva bocciato senza appello. Mentre non c’è alcun Etf dedicato alla valuta virtuale, il bitcoin non è tanto lontano dal raggiungere la capitalizzazione del più grande Etf al mondo, lo Spdr S&P 500 (258 miliardi di dollari).

L’entusiasmo per il bitcoin è probabilmente associato al riconoscimento ricevuto da Wall Street: Cboe Global Markets, exchange di Chicago, ha annunciato che lo scambio di future della valuta digitale inizierà il 10 dicembre alle 17 locali (la mezzanotte italiana). Il primo giorno pieno di scambi, inizialmente gratuiti, sarà lunedì 11 dicembre. Cme Group, un altro exchange con sede nella città dell’Illinois, lancerà i suoi contratti dal 18 dicembre.

Mentre c’è chi continua a comprare bitcoin, si allarga il numero di scettici. Stephen Roach, ex economista di Morgan Stanley, ha detto ai microfoni di Cnbc che bitcoin è un “concetto tossico per gli investitori”. Considerato da Yale come uno degli economisti più influenti, Roach ha spiegato che “si tratta di una bolla speculativa pericolosa che va oltre ogni possibile immaginazione”. Lui ha aggiunto di non avere “mai visto un grafico in cui il rally di un prezzo ha una tendenza verticale. E Bitcoin ha una tendenza verticale che non ho mai visto nella mia carriera”.

Sorgente: Bitcoin sfonda 12 mila dollari e attacca 13 mila – MilanoFinanza.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *