Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Quando Babbo Natale è razzista | Euronews

Paese che vai, tradizioni che trovi. Nei Paesi Bassi si respira già aria natalizia dai risvolti un po’ “polemici”.Come ogni anno, infatti, gli olandesi festeggiano l’arrivo in battello di Sinterklaas, accompagnato dal servitore Zwarte Piet e dai suoi aiutanti.Chi sono Sinterklaas e Zwarte Piet?Sinterklaas è una figura leggendaria della tradizione olandese, che ha dato origine al Santa Claus statunitense, e di conseguenza a nostro caro Babbo Natale. Le storie associate a questa figura sono numerose, ma, ancora di più, sono quelle che riguardano Zwarte Piet, fonte di parecchie discussioni e critiche. Lo Zwarte Piet è un aiutante o una specie di servetto, rappresentato con vestiti spagnoli di stampo cinquecentesco, le labbra rosse, la capigliatura “afro” e la pelle scura. Sono questi due ultime caratteristiche, ad alimentare le polemiche di alcuni attivisti, i quali da anni combattono per una sua eliminazione. Motivo? Secono queste organizzazioni, la combinazione “padrone bianco e servetto nero” non sarebbe altro che una chiara rappresentazione razzista. Amsterdam changes helpers’ costumes in attempt to address racism in Sinterklaas tradition https://t.co/xZflwu4HR4 pic.twitter.com/NHyr5tAzLP — euronews (@euronews) 20 novembre 2017E’ tempo di cambiare la tradizione?Le numerose proteste degli anni scorsi hanno spinto la città olandese di Gouda ad affiancare i “Cheese Piet” gialli agli Zwarte Piet, come chiaro omaggio all’omonimo formaggio. Senza contare che lo scorso anno molte città dei Paesi Basi avevano gia tentato di accontentare gli attivisti dipingendo le facce dei Piet con colori diversi. Il risultato? I bimbi sono rimasti un po’ sbalorditi, e non sono riusciti a riconoscere il servetto che regala e distribuisce dolci e caramelle. La vicenda ha spaccato l’opinione pubblica olandese in due. Da una parte ci sono gli attivisti anti-razzisti, dall’altra, c‘è la gente comune, che ritiene inconcepibile l’intera vicenda e non vede il lato intollerante.Si cambia tutto?Per ora il governo olandese si rifiuta di commentare la questione, considerandola come una questione pubblica. Gran parte del paese ritiene che la celebrazione si concentri sui bambini e sulla comunità, per essere apprezzata allo stesso modo da tutti. Biondi o mori, bianchi o di colore. Finora solo Hauge e Amsterdam hanno ufficialmente sostituito Black Pete con figuranti dalla pelle colorata di fuliggine. Altre parti dei Paesi Bassi si sono rifiutate di cambiare il tradizionale servetto. #Sinterklaas anno 2017#zwartepiet #Pieten pic.twitter.com/PHC6M0FE73 — actualiteitjunk (@actualiteitjunk) 18 novembre 2017 just curious but: non-dutch people, do you think that this ‘black pete’ from the dutch holiday ‘sinterklaas’ is racist / blackface? (poll down below) pic.twitter.com/bVb7PldHR3 — Emma (@weIlido) 18 novembre 2017La festa del 5 dicembreAd Amsterdam è una delle feste più attese dell’anno. “San Nicola” arriva a metà novembre su un’imbarcazione a vapore carica di regali, accompagnato dai suoi validi aiutanti, chiamati “Pieten”. Approda, a metà novembre, attraverso il fiume per poi proseguire il suo viaggio sul suo cavallo bianco, tra musiche e parate. Tra il giorno del suo arrivo e il 6 dicembre, Sinterklaas fa apparizioni in varie parti. La vera e propria festa è però il 5 dicembre giorno in cui ci si scambia i regali e i bimbi cantano le canzoni tradizionali. A partire dal 7 dicembre, invece, il centro della capitale olandese ospiterà l’Amsterdam Light Festival, (che si svolge dal 7 dicembre al 13 gennaio). In occasione di questo evento tutti i canali di Amsterdam sono illuminati da progetti di illuminazione realizzati da artisti olandesi e stranieri. Di questo evento fa parte anche la Parata di Natale sui canali del 15 dicembre, durante la quale decine di barche illuminate navigheranno nei canali.Doni e poesieAnche i bambini più grandi e gli adulti festeggiano il 5 dicembre. Prima della festa si tira a sorte e si compera il regalo per la persona il cui nome è scritto sul bigliettino che si è pescato. I regali sono impacchettati per non far intravedere il contenuto e sono spesso accompagnati da poesie divertenti piene di doppi sensi e giochi di parole, scritte apposta per il destinatario del regalo. Questi regali sono l’ideale per prendere in giro quella persona di fronte a tutta la famiglia. L’arrivo ufficiale del santo viene celebrato ogni anno in una città diversa, ma quasi ogni città e villaggio olandese organizza l’arrivo di Sinterklaas a livello locale. FEEST!!! #Beilen pic.twitter.com/fHBVmqsQm8 — Sinterklaas Beilen (@SinterklaasB) 18 novembre 2017

Sorgente: Quando Babbo Natale è razzista | Euronews

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *