Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Ai Berlusconi torna l’appetito per la Rai

Pier Silvio al Corriere della Sera: “Un tetto per la pubblicità a viale Mazzini”. Il rilancio della tv generalista: “Non morirà mai”

Un tetto “molto stringente” alla pubblicità sulla Rai. A proporlo è Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente di Mediaset, che in un’intervista al Corriere della Sera spiega: ” La Rai è rimasta un unicum in Europa. Se percepisci un canone devi avere perlomeno un tetto molto stringente alla pubblicità”.

L’amministratore delegato di Mediaset motiva così le ragioni della sua proposta:

“Io penso che un’offerta televisiva di servizio pubblico sia indispensabile e debba essere lo standard di riferimento su ogni prodotto, dall’informazione all’intrattenimento. Ma la Rai è rimasta un ibrido che vive di canone e pubblicità. E per la pubblicità insegue la tv commerciale. Oltretutto falsa il mercato e sottrae risorse a un settore già in difficoltà come l’editoria”.

Nell’intervista al Corsera, Pier Silvio Berlusconi parla anche della pay tv, che definisce un sistema “destinato a essere in difficoltà”. Parole di grande rilancio, invece, per la tv generalista che per l’a.d. di Mediaset “è ben viva in ogni Paese”.

Pier Silvio Berlusconi spiega quali sono i progetti di Mediaset in Europa:

“Noi, con l’Italia e la Spagna, siamo già il più grande editore europeo di tv commerciale. Il sogno sarebbe creare un grande polo europeo della tv free. E sarebbe bello – e anche importante per il nostro Paese – se per una volta fosse un’azienda italiana a guidare un’espansione internazionale. Ma, come dicevo, è solo un sogno per ora”.

Sorgente: Ai Berlusconi torna l’appetito per la Rai

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.