Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Sindaco di Mantova indagato, la procura: sms a sfondo sessuale per un anno – Repubblica.it

Mattia Palazzi sarà ascoltato martedì, è accusato di aver fatto pressione per ottenere favori sessuali su una vicepresidente di una associazione in cambio di fondi per le attività

I MESSAGGI allusivi, e di pressione per ottenere favori sessuali, che il sindaco di Mantova Mattia Palazzi ha indirizzato alla vicepresidente di un’associazione culturale, sono andati avanti per un anno, fino a pochi giorni fa. Per questo la procura ha indagato il primo cittadino per tentata concussione continuata. Lo afferma con un comunicato il procuratore capo, Manuela Fasolato.

“Nel rispetto della normativa vigente in ordine al segreto istruttorio e alle garanzie della difesa – scrive il magistrato – l’ipotesi di reato nei confronti del sindaco è quella di cui agli articoli 56, 81 e 317 del codice penale, in Mantova dal novembre 2016 al novembre 2017”.

Il procuratore ricorda che “su autonoma iniziativa di questo ufficio” è già stato fissato l’interrogatorio per il 28 novembre (martedì), cui parteciperà anche il sostituto procuratore che sta seguendo l’inchiesta. Nel corso dell’interrogatorio saranno resi noti gli elementi di prova esistenti e l’indagato sarà invitato ad esporre quanto ritiene utile per la sua difesa”.

Palazzi, 39 anni, accusato di concussione, ha lasciato la città per qualche giorno dopo che i carabinieri avevano perquisito sia la sua abitazione, sia il suo ufficio in Municipio: gli sono stati sequestrati cellulare, pc e tablet. E sono state sentite anche la presidente e la vicepresidente dell’associazione (quest’ultima protagonista della vicenda). Le due donne avrebbero avuto diversi colloqui con il sindaco, l’ultima volta non molti giorni fa.

I carabinieri, in Comune, hanno sequestrato gli atti relativi alla richiesta di patrocinio e di fondi per una loro iniziativa svoltasi nel febbraio scorso. Alla fine il Comune, con un atto dirigenziale, concesse soltanto il patrocinio. La donna ha detto a Repubblica di sentirsi una vittima, “vittima di chi ha approfittato della mia fiducia. E della vicenda, che mi sta stritolando”. “Sono solo persona informata sui fatti”, ha sottolineato ripetendo di non essere stata lei a denunciare il primo cittadino.

“Ho sbagliato a fidarmi di persone che poi hanno agito con il fine preciso di danneggiare Mattia e mi hanno coinvolto. Mi dispiace per lui, sono pronta a essere sentita di nuovo e a difenderlo”. Dietro ci sarebbero “gli avversari politici di Mattia”.

Sorgente: Sindaco di Mantova indagato, la procura: sms a sfondo sessuale per un anno – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.