Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Sicilia, accusato di estorsione dai dipendenti arrestato candidato M5s Fabrizio La Gaipa- palermo.repubblica.it

palermo.repubblica.it – Sicilia, accusato di estorsione dai dipendenti arrestato candidato M5s Fabrizio La Gaipa. Imprenditore di 42 anni, primo dei non eletti nella provincia di Agrigento alle scorse elezioni regionali siciliane. Avrebbe costretto suoi lavoratori a firmare buste paghe false. E’ ai domiciliari

Con l’accusa di estorsione, la Squadra mobile di Agrigento ha arrestato Fabrizio La Gaipa, imprenditore di 42 anni, primo dei non eletti nella provincia di Agrigento alle scorse elezioni regionali siciliane.

La Gaipa, proprietario e gestore di un noto albergo ad Agrigento, l’hotel “Costazzurra Museum&Spa”, è accusato da alcuni suoi dipendenti di pesanti irregolarità sulle dichiarazioni al fisco e le accuse avrebbero trovato riscontro nelle indagini.

pd: Veltroni: “Divisioni irresponsabili”
Le verifiche degli inquirenti si sarebbero concentrate sulla regolarità dei contratti di lavoro e sulla rispondenza fra gli emolumenti dichiarati e quelli effettivamente versati ai lavoratori.

Il 5 novembre La Gaipa, con oltre quattromila voti, è arrivato primo dei non eletti subito dopo Matteo Mangiacavallo (14 mila voti) e Giovanni Di Caro (5.900 voti).

sinistra: Salta l’assemblea del Brancaccio di Falcone e Montanari
Secondo l’agenzia Adnkronos, l’uomo è agli arresti domiciliari. L’accusa è quella di avere costretto due dipendenti del suo albergo a firmare buste paga false. Sono diversi gli esposti inviati alla Procura di Agrigento, diretta da Luigi Patronaggio, e numerose sono state le testimonianze raccolte dalla Procura negli ultimi mesi per fare luce sulle irregolarità dei contratti di lavoro dell’imprenditore.

Sorgente: Sicilia, accusato di estorsione dai dipendenti arrestato candidato M5s Fabrizio La Gaipa – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *