Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Roma, il dossier anti-Ncc dei tassisti romani permessi facili e ricche mazzette – roma.repubblica.it

roma.repubblica.it – Roma, il dossier anti-Ncc dei tassisti romani permessi facili e ricche mazzette. Trecento pagine di accuse tra mancati rientri e 1.600 permessi sequestrati per irregolarità. Rimesse fantasma in pollai, campi agricoli e scuole  di LORENZO D’ALBERGO
Di che cosa stiamo parlando
Martedì i taxi si sono fermati per un giorno. In sciopero e in guerra contro Uber e gli Ncc, contestano la proposta del governo di riforma della legge quadro. Dal Mit l’invito al dialogo del ministro Delrio e la posizione del vice Nencini: “Non si possono mettere fuori legge le app”.

La noia non è mai di casa quando taxi e Ncc (noleggio con conducente) incrociano le armi. Il duello si combatte tra Roma e l’aeroporto di Fiumicino, ricchi terreni di caccia, su uno scacchiere in realtà assai affollato.

Da una parte si schierano i 21 sindacati delle auto bianche, galassia di sigle e siglette che spesso fatica a prendere decisioni condivise.

Dall’altra ci sono Uber, l’app statunitense che raccorda i noleggiatori ed è spesso impegnata in complesse battaglie legali, e gli Ncc con il loro complesso network.

I tassisti li dividono in romani e “burini ” a seconda della licenza. Perché il regolamento è stringente: i conducenti con licenze rilasciate da amministrazioni che non siano quella capitolina ogni sera dovrebbero lasciare la capitale e riportare l’auto nel Comune di provenienza.

I controlli

I vigili urbani, però, non fanno altro che scovare irregolarità. Dall’inizio del 2017 hanno controllato 1.562 Ncc: 1.120 avevano autorizzazioni di altri comuni, 688 sono stati multati, 95 mezzi – è questa la sanzione amministrativa più pesante – sono stati fermati per due mesi.

Verbali e contravvenzioni registrano sempre le tre solite infrazioni: il noleggiatore non rientrato al quartier generale che di fatto si comporta come un taxi, il conducente di una cooperativa che non ha un contratto che certifichi il rapporto di lavoro, oppure l’abuso è totale. Nessuna licenza, neanche mezzo documento.

I trucchi e le indagini

Posteggiate sotto il Campidoglio, in aeroporto e a ridosso degli hotel più importanti, le auto dei noleggiatori con licenze extracapitoline vivono di sotterfugi.

Nel dossier compilato dall’Atlt ( Associazione tutela legale taxi) con il supporto degli Ncc romani dell’Anar, interessati quanto i tassisti a proteggere la propria fetta di mercato, si incrociano inchieste penali, sentenze di Tar e Consiglio di Stato e note di puro folklore. Il pool di legali coordinati dall’avvocato Arturo Grasso, a forza di accessi agli atti, ha scovato rimesse in terreni agricoli, in discariche edili, pollai, negozi di calzolai e persino in una scuola.

La polizia municipale, a sua volta, si vede puntualmente restituire le multe comminate per le decine di passaggi nei varchi ztl. Capita che i sanzionati non siano domiciliati dove hanno la rimessa. O che siano dei veri fantasmi. Irreperibili.

Il vigile e il tassista infedeli

Nel report riemergono storie dal passato recente dell’Urbe. Come quella di Mario Ciliberto, ex pizzardone al vertice di un giro di mazzette per il rilascio di licenze Ncc.

Ci sono, poi, gli affari di Fabio Falasca: prima tassista e poi titolare di una delle più grandi coop di noleggiatori di Roma, gestiva autorizzazioni per milioni di euro.

Alessandro Genovese dell’Atlt conosce bene entrambe le vicende: ” Si tratta di uno scandalo di dimensioni inimmaginabili. Solo a Roma ha portato al sequestro di circa 1.600 permessi e all’avvio di decine di inchieste nei confronti di sindaci, amministratori corrotti e anche vigili urbani. Il governo?

Ci propone una sorta di sanatoria che sembra un premio ai furbi e a chi ne ha fatto mercimonio”.

Dal centro al sud, perché truffe e raggiri hanno portato di volta in volta gli investigatori a Cicala in Calabria, a Francavilla al Mare in Abruzzo, fino a Lenola e Campodimele nel Pontino. A caccia della licenza facile.

Ostia riparte il Far West, agguato in una pizzeria  due gambizzati nella notte

A Ostia riparte il Far West: due gambizzati nella notte

Sorgente: Roma, il dossier anti-Ncc dei tassisti romani permessi facili e ricche mazzette – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing