Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Rassegna stampa di Sabato 28 ottobre 2017 a cura di uboot96 – nuovaresistenza

Rassegna stampa di alcuni tra i maggiori quotidiani nazionali  nelle edicole di Sabato 28  ottobre 2017 a cura di –  Augurandovi una buona lettura andiamo insieme a leggerne le prime pagine.

.

La dichiarazione formale di Indipendenza del Parlamento catalano è la notizia clou di ogni quoptidiano e così il Corriere della Sera pone la domanda forse la più importante: si può ancora ricostruire. Dal Parlamento e dal Governo di Madrid è arrivato formalmente l’alt a questa dichiarazione autonomistra in nome anche di quell’articolo 155 della Costituzione che sancisce provvedimenti contro i tentativi e gli atti di mettere in discussione la separazione di una Regione dalla patria spagnola. Mariano Rajoy li bolla come criminali e la vediamo dura per quanto succederà a Barcellona nelle prossime ore. * Nuovo sondaggio pre-elettorale che vede la crescita del M5Stelle, un po’ in ritardo se vogliamo, al sud; l’aumento in percentuale dei voti al centro-destra che diventa così l’aggregazione di partiti con una maggioranza relativa. * Dalle parti del Governatorato di Bankitalia la conferma di Vincenzo Visco è senza il consenso del Partito democratico, anche qui si prevedono scontri accesi tra il governo Gentiloni e il segretario del partito di maggioranza.

.

Adios Spagna, titola così il Manifesto sulla vicenda catalana. La dichiarazione di autonomia e indipendenza è per il “Gobierno Rajoy” un fatto gravissimo che lede l’integrità della Spagna. A Madrid non si cede e anzi in nome di quell’artico 155 la risposta sarà durissima. * L’uscita dal partito democratico del Presidente del Senato Pietro Grasso è un duro colpo per l’integrità politica e morale del partito che è stato il suo riferimento nell’azione politica. Il Mdp plaude e accoglie ben volentieri il politico Grasso che saprà farsi valere anche come leader della nuova formazione parlamentare nata a sinistra del PD. * Agli zoppi grucciate diceva con cattivo gusto un antico motto popolare e così in Val di Susa non bastante lo scempio della costruzione TAV ecco che un incendio polverizza centinaia di acri di terreno inviando a Torino nubi nere che rendono difficoltosa la respirazione.

.

Anche il quotidiano la Repubblica imposta la sua prima pagina sulla vicenda Grasso. L’uscita dal Pd del Presidente del Senato è una delegittimazione del segretairo politico Matteo Renzi. Oltretutto tre ministri e la sottosegretario Boschi non si presentano per il Cosnsiglio dei Ministri del Governo Gentiloni e lo strappo politico si fa incandescente. I ministri Orlando e Franceschini attaccano direttamente il segretario Renzi sull’azione poitica di retroguardia che sta seguendo il partito democratico. Difficile per Renzi mantenere la maggioranza all’interno della segreteria. * Madrid destituisce il Governo della Generalitat catalana e porta al voto la Regione indipendentista. Un grido Repubblicano che ha l’aria di una giusta politica ma nella costruzione dell’Europa politica continentale appare come un azione di retroguardia, roba d”altri tempi che fallì anche in un altro tentativo provato nella Spagna franchista. * Negli USA & getta il Presidente cotonato si fa scudo con le rivelazioni presunte dell’omicidio JFK per riappacificarsi con i servizi segreti, troppe volte messi indiscussione dal Palazzinaro di New York.

.

Il Fatto Quotidiano rivela che nei documenti per 25 anni secretati a sparare a Dallas contro il Presidente Kennedy partecipò anche un poliziotto e questo la dice lunga sull’influenza e la protezione che organizzazioni fasciste e statali ricevevano dalla mafia e da altri movimenti xenofobi e militariste. Decretati circa 3.000 fascicoli che sono rimasti per così tanti anni segreti. L’avvenimento che segnò un epoca, l’omicidio di un Presidente USA, riporta sul tavolo della storia le grandi major dei fabbricanti di armi, le altre organizzazioni filoguidate contro le politiche di tolleranza e apertura verso l’URSS che il giovane presidente stava cercando di attuare. Non caso che subito dopo pochi anni anche il fratello Robert all’epoca Ministro della Giustizia venne assassinato. Il sacco era pieno, dentro personaggi importanti dell’oligarchia politico-statale e componenti malavitose mischiate ad un fanatico anti-socialismo che negli Stati Uniti è sempre il demone contro cui lottare. L’elezione veloce fatta sull’aereo che riportava la salma a Washington del vice-presidente Lindon B Johnson oggi è ancora palesamente sospetta e confermata da queste pagine orribili della democrazia limitata della nazione americana. * La dichiarazione di indipendenza della Catalogna e l’elezione del Governatore Visco a Bankitalia sono le notizia più importanti di spalla alla vicenda americana.

.

Sul quotidiano torinese La Stampa l’apertura è sull’incendio dei boschi nei dintorni di Torino che ha reso l’aria rovente e irrespirabile. * A fianco la notizia della dichiarazione di indipendenza dalla Spagna della regione catalana e il pugno duro di Rajoy sulla Catalogna, un tuffo nel passato che inquadra la dichiarazione di indipendenza dal Parlamento di Barcellona letto da Madrid. * Lettura dei carteggi americani tra il Presidente Ford e il suo segreatrio di stato Kissinger i quali nutrivano molti dubbi sull’azione politica dei partiti più importanti della Repubblica italiana.. quella DC e quel Partito comunista il più forte dell’occidente che andavano elaborando un “compromesso storico” che molti guai a finito per portare all’Italia. Nell’aria dei sospetti ci viene da interpretare maliziosamente le morti di Moro con sequestro brigatista e quella sul palco di Enrico Berlinguer, subito dopo aver bevuto da una bottiglietta d’acqua di plastica. *

 

Buona lettura

La colonna sonora di questa rassegna é accompagnata da  Zucchero Fornaciari con la sua interpretazione di Guantanamera

A seguire troverete articoli di approfondimento sui vari argomenti, le notizie da alcuni quotidiani locali e da siti web di informazione e dai maggiori giornali esteri. Non senza ricordare la possibilità di  ascoltare in diretta il  notiziario di Radio Popolare  –  da NR a Radio popolare

Buonagiornata  e buona lettura di NUOVA RESISTENZA antifa’ il contenitore quotidiano dell’ informazione e della controinformazione. CiaO e buona resistenza sempre.

© info@nuovaresistenza.org

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense