Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Catalogna, Puigdemont: chiesta incriminazione. Lui a Bruxelles: tratta l’asilo – Affaritaliani.it

affaritaliani.it – Catalogna, Puigdemont: chiesta incriminazione. Lui a Bruxelles: tratta l’asilo. Catalogna: Procura accusa Puigdemont di ribellione e sedizione.

Catalogna, partito di Puigdemont parteciperà a voto del 21/12

Il partito del presidente catalano decaduto, Carles Puidgemont, parteciperà al voto indetto per il prossimo 21 dicembre. Lo ha confermato la coordinatrice generale del Pdecat, Marta Pascal.

“Ci presenteremo per fare fronte a una applicazione miserabile dell’articolo 155 della Costituzione“, ha spiegato e “per difendere le istituzioni catalane”.

Catalogna: media, Puigdemont pronto a chiedere asilo al Belgio

L’ex presidente catalano Carles Puigdemont e’ pronto a chiedere asilo politico al Belgio. Lo scrive il quotidiano El Periodico. Puigdemont, assieme a diversi membri del suo ex governo, ha deciso di andare in Belgio per evitare la giustizia spagnola, aggiunge il quotidiano El Diario secondo cui l’ex capo della Generalitat e’ assistito da una equipe di avvocati che gli sta consigliando di restare a Bruxelles per forzare la giustizia spagnola ad approfondire le accuse mosse dalla Procura generale. Il Belgio, aggiunge ancora il quotidiano spagnolo, e’ uno dei paesi piu’ garantisti per quanto riguarda la concessione dell’estradizione.

Catalogna: Puigdemont si trova a Bruxelles

L’ex presidente della Generalitat, Carles Puigdemont, si trova a Bruxelles. Lo hanno reso noto fonti del governo spagnolo.

Il viaggio e’ stato confermato appena un’ora dopo l’annuncio del procuratore generale dello Stato, Jose Manuel Maza, che presentera’ una richiesta di incriminazione dinanzi l’Audiencia Nacional per i reati di sedizione, ribellione e malversazione, contro di lui e il resto del Govern; e contro la Mesa del Parlament, la capigruppo che permise di mettere ai voti la dichiarazione di indipendenza, dinanzi al Tribunal Supremo.

Catalogna, chiesta incriminazione di Puigdemont e dei suoi ministri

In Spagna, il procuratore generale dello Stato, Jose Manuel Maza, ha messo in stato di accusa l’ex presidente della Generalitat, Carles Puigdemont, per i reati di sedizione, ribellione e malversazione.

E ha anche denunciato i membri del Governo e i componenti della capigruppo parlamentare, la Mesa, che hanno permesso la dichiarazione di indipendenza.

Catalogna: Procura accusa Puigdemont di ribellione e sedizione

Maza ha accusato i responsabili della Generalitat (insieme a Puigdemont, anche il suo vice, Jorge Junqueras, e gli altri componenti del Govern) di aver “prodotto una crisi istituzionale che e’ sfociata nella dichiarazione unilaterale di indipendenza con totale disprezzo della nostra Costituzione, lo scorso 27 ottobre”.

I membri del Governo sara’ chiamati a rispondere in tribunale; mentre i parlamentari, a cominciare dalla presidente del Parlament, Carme Forcadel, dovranno difendersi dinanzi al Tribunale Supremo.

Catalogna: Ue, elezioni parte del processo costituzionale

Le elezioni in Catalogna del 21 dicembre indette dal governo di Madrid sulla base dell’articolo 155 della Costituzione sono “parte del processo costituzionale interno che si sta sviluppando in Spagna”.

Lo ha detto un portavoce della Commissione europea, Alexander Winterstein. La Commissione ha “pieno rispetto dell’ordinamento costituzionale della Spagna”, ha spiegato il portavoce.

Catalogna: Madrid a Mossos, via foto Puigdemont da commissariati

I Mossos d’Esquadra, la polizia catalana, sono stati invitati a togliere dai commissariati tutte le foto istituzionali di Carles Puigdemont. Tra gli ordini ricevuti, anche quello di ritirare la scorta ai membri del governo catalano destituiti.

E’ una delle iniziative prese dal governo centrale che sta prendendo il controllo nella regione autonomica ‘ribelle’.

A mezzogiorno, il ministro dell’Interno, Juan Ignacio Zoido, ha ricevuto il nuovo capo dei Mossos, Ferran Lopez.

Sorgente: Catalogna, Puigdemont: chiesta incriminazione. Lui a Bruxelles: tratta l’asilo – Affaritaliani.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.