Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Smog, report: in Italia la qualità dell’aria resta sempre critica

Roma, 29 set. (askanews) – La qualità dell’aria nelle città italiane, nonostante i miglioramenti dovuti alle tecnologie, alle nuove regolamentazioni, a un mix energetico migliore e a carburanti più verdi, resta sempre critica soprattutto in alcuni hot spot.Non solo il bacino padano – da Torino a Venezia – ma anche l’area metropolitana di Roma, quella di Napoli, l’area del frusinate, la Puglia, la costa sud est della Sicilia. L’Italia, con oltre 90.000 morti premature e 1.500 decessi per milione di abitanti (1.116 solo per il particolato PM2,5) è maglia nera tra i grandi paesi europei per l’inquinamento atmosferico (1.100 in Germania, 800 in Francia e Regno unito, 600 in Spagna). I responsabili? Il traffico stradale, ma anche l’agricoltura e il riscaldamento a biomasse legnose. E’ quanto emerge dal Report sulla qualità dell’aria della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, realizzato in collaborazione con Enea e in partnership con Ferrovie dello Stato.

Sorgente: Smog, report: in Italia la qualità dell’aria resta sempre critica

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *